Home Territorio ‘Il cibo racconta Napoli’, presentazione libro

‘Il cibo racconta Napoli’, presentazione libro

768
'Il cibo racconta Napoli'


Download PDF

Il 4 dicembre alla  Casina Pompeiana – Villa Comunale di Napoli

Riceviamo e pubblichiamo.

Kairós Edizioni in collaborazione con Assessorato alla Cultura e al Turismo del Comune di Napoli presenta alla Casina Pompeiana – Villa Comunale di Napoli lunedì 4 dicembre, ore 17:00, il terzo volume della Collana Storia della Serie Oro Kairós, ideata e diretta dalla giornalista Anita Curci, ‘Il cibo racconta Napoli – L’alimentazione dei napoletani attraverso i secoli fino ad oggi’ di Yvonne Carbonaro.

Intervengono con l’autrice:
l’Assessore alla Cultura al Turismo del Comune di Napoli Nino Daniele;
il drammaturgo Manlio Santanelli;
la gastronoma Rosi Padovani.

Modera il giornalista Luciano Scateni.

Intermezzi musicali
M° Luigi D’Arienzo, piano;
Associazione Armonia e I Fisarma’ con Pina Carini, Rosanna Sodano, voci;
Giuseppe Maddaloni, fisarmonica e voce, Giancarlo O. Cafazzo, chitarra classica;
Filidei Catalano, chitarra battente, mandolino.

E finiamo “a tarallucce e vino”: Brindisi con spumante Ingannavento,tarallucci e roccocò di Antica Forneria.

Terzo volume della collana dedicata alla storia, e decimo della Serie Oro ideata e diretta dalla giornalista Anita Curci, per la Kairòs Edizioni, ‘Il cibo racconta Napoli – L’alimentazione dei napoletani attraverso i secoli fino ad oggi’ è un saggio che ripercorre le fasi della storia di Napoli e dei Napoletani attraverso le leggende, gli usi, i costumi e i gusti legati al cibo.

Tra le cucine delle varie regioni italiane quella napoletana affonda le sue origini in radici antichissime come antichissima è la storia delle genti che hanno occupato questo luogo splendido, spesso e a lungo conteso. Si propone qui un compendio del percorso nei secoli dell’alimentazione a Napoli intesa come collegamento tra generazioni, così da ricostruire il filo di memorie e cultura che lega i vari momenti della civiltà del mangiare.

Per la ricostruzione si è fatto riferimento sia ai manuali classici, sia ai testi letterari, incluse le canzoni napoletane e anche alle leggende tramandate nel tempo. Ne è nato quasi un romanzo storico in cui protagonista è la città e dove i personaggi – re, principesse, cuochi, gastronomi e poeti, insieme alla popolazione – narrano, direttamente o indirettamente, di fastosi banchetti o poveri cibi che ancora oggi ritroviamo sulle nostre tavole.

Pulci definì con disprezzo “mangiafoglia” i napoletani, con altrettanto disprezzo, chiamati “mangiamaccheroni”, ma alla fine pietanze tipiche napoletane come la pasta e la pizza sono diventate patrimonio della gastronomia italiana e internazionale e, insieme a “li foglia”, fondamenti della “dieta mediterranea”. È dunque legittimo rapportarsi all’orgoglio di appartenenza ad una civiltà talmente profonda, articolata e raffinata da aver generato, insieme a tante grandi forme di arte, anche quella d’una cucina di alta qualità.

L’autrice
Yvonne Carbonaro, già docente di italiano e storia, cultore della materia, Letteratura Italiana, Università Federico II. Collabora con la Consulta Regionale Femminile della Regione Campania come esperta culturale esterna.
Traduttrice e scrittrice in spagnolo. Giornalista con interviste e recensioni d’arte, letteratura, teatro, per riviste cartacee e online e una rubrica fissa di viaggi su Albatros.

Autrice di cataloghi di arte, testi teatrali, narrativa, poesia e di ricerca storica su Napoli tra cui: ‘Le donne di Napoli’ – tascabili Newton; ‘Le ville di Napoli’ – edizioni Newton Compton; ‘Le giornate di Masaniello/Dramma teatrale con appendice storica’ – Evaluna, per Consigliera Pari Opportunità. ‘Tavola Calda/L’autobiografia di Maria Algranati’; ‘Suggestioni di viaggio’ – Albatros. Raccolte di poesie, tra cui ‘L’altra Capri’.

È inclusa in antologie poetiche edite da Kairòs e in Napoli in love con un contributo sulla chiesa di Santa Maria del Parto e su Sannazaro. Ha realizzato numerosi spettacoli teatrali su tema storico o di attualità sia ad uso didattico che per adulti: ‘Fiori calpestati’; ‘Subordinazione femminile e violenza ieri e oggi’; ‘Lacreme ‘e cundannate/Le canzoni di Bascetta e degli emigranti’; ‘Voci e suoni del ‘600’, oltre a performance sul cibo in Basile e altri autori del ‘600 napoletano.

Edizioni 2017
Collana Serie Oro Storia
Euro 18,00
ISBN 9788899114732
Formato 15×21
Pagine 282
Disponibile in tutte le librerie e online

Print Friendly, PDF & Email