Home Territorio Alleanza delle Cooperative Campania: proposte per rilancio imprese

Alleanza delle Cooperative Campania: proposte per rilancio imprese

183
Alleanza delle Cooperative italiane Coordinamento Campania


Download PDF

Dichiarazione dei Presidenti di AGCI Campania, Confcooperative Campania e Legacoop Campania

Riceviamo e pubblichiamo.

L’Alleanza delle Cooperative della Campania, il coordinamento tra AGCI, Confcooperative e Legacoop, ha risposto all’invito della Regione Campania di presentare istanze e proposte utili al rilancio dei comparti economici regionali.

Un documento unitario che, comparto per comparto, riepiloga le principali problematiche vissute dalle imprese cooperative a causa dell’emergenza sanitaria da Covid -19 e il conseguente blocco delle attività, sia a livello nazionale che regionale.

Fanno sapere Gian Luigi De Gregorio, Antonio Borea e Anna Ceprano, rispettivamente i Presidenti di AGCI Campania, Confcooperative Campania e Legacoop Campania:

Già diverse settimane fa, prima ancora che la Campania fosse dichiarata zona rossa come tutta l’Italia, avevamo sottoposto al Presidente De Luca i disagi che le nostre cooperative stavano vivendo. Era il 06 marzo e da allora molto è cambiato.

Abbiamo accolto il comunicato della Regione come un segnale di estrema apertura, una volontà a collaborare con le parti sociali in un momento faticoso. Sebbene il contenimento del virus sia l’obiettivo prioritario, è innegabile che dobbiamo dare risposte al tessuto economico e sociale.

Apprezziamo la disponibilità delle istituzioni, a tutti i livelli, e siamo disponibili a confronti su ogni comparto.

Oltre le proposte di settore, l’Alleanza delle Cooperative ha posto l’accento anche su questioni chiave, come la sicurezza degli operatori delle imprese impegnati nei servizi essenziali alle quali è fondamentale garantire un approvvigionamento di DPI e il ritardo nei pagamenti della P.A. verso le cooperative che gestiscono servizi per conto della stessa.

Sanare le situazioni debitorie, con un monitoraggio da parte della Regione Campania, consentirebbe un’immissione di liquidità nelle casse delle imprese, che in questo frangente è il problema principale, per tutti i comparti.

Su questa linea anche la proposta di favorire l’accesso al credito agevolato e di istituire un voucher regionale per l’abbattimento degli interessi dei costi della garanzia su finanziamenti finalizzati alla liquidità per le imprese campane.

Print Friendly, PDF & Email