Home Territorio Estero Yemen: Khalid bin Salman, da Houthi false promesse agli yemeniti

Yemen: Khalid bin Salman, da Houthi false promesse agli yemeniti

221
Khalid Bin Salman


Download PDF

Il Viceministro della Difesa saudita: ‘Vogliamo che lo Yemen sia all’interno del sistema del Golfo in modo che il suo popolo possa godere di stabilità’

Il Viceministro della Difesa saudita, il principe Khalid bin Salman, ha denunciato che la milizia Houthi sta promuovendo ripetute false promesse per ingannare gli yemeniti al fine di reclutarli in una guerra mortale.

Il principe Khalid bin Salman ha scritto un messaggio, sul suo account Twitter, nel quale ha chiesto ai saggi dello Yemen di rinunciare alle bugie degli Houthi e proteggere i propri figli dalle menzogne delle milizie.

Ha anche ribadito la richiesta dell’Arabia Saudita che lo Yemen sia inserito all’interno del sistema dei Paesi del Golfo, in modo che la sua gente possa godere di stabilità.

Il Regno e gli stati arabi del Golfo cercano di avere lo Yemen all’interno del sistema del Golfo in modo che la sua gente possa godere di sicurezza, stabilità e sviluppo, come gli altri popoli della regione, ma le milizie Houthi hanno scelto il terrorismo e la distruzione e usato il popolo come legna da ardere al servizio dell’agenda del regime iraniano.

E ha aggiunto in un secondo tweet:

False promesse e ripetute illusioni propagate dalle milizie Houthi per ingannare i figli dell’arabismo e reclutarli in una guerra mortale.

Ma è tempo che la saggezza yemenita e i saggi yemeniti rinuncino a quelle illusioni e promesse per preservare il popolo libero dello Yemen dall’inutilità delle milizie terroristiche.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.