Home Territorio Vita popolare napoletana nei quadri di Picasso

Vita popolare napoletana nei quadri di Picasso

615
La Musica racconta Picasso: Vita popolare napoletana nei quadri di Picasso Foto di Alessio Cuccaro


Download PDF

Il 7 maggio secondo concerto del programma musicale che il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli presenta al Museo di Capodimonte

Riceviamo e pubblichiamo dall’URP/Stampa Museo di Capodimonte.

Domenica 7 maggio 2017, alle ore 17:30, Vita popolare napoletana nei quadri di Picasso, il secondo concerto del programma musicale che il Conservatorio di Musica San Pietro a Majella di Napoli presenta al Museo di Capodimonte per la mostra Picasso e Napoli: Parade‘, fino al 10 luglio 2017.
Una rassegna, La musica racconta Picasso, dedicata a Pablo Picasso, ideata congiuntamente dai direttori delle due prestigiose istituzioni Sylvain Bellenger e Elsa Evangelista, che si ispira ai sentimenti e agli entusiasmi provati durante il suo soggiorno napoletano dal pittore spagnolo, affascinato dalla freschezza della quotidianità e dalla vivacità della vita popolare napoletana, dalla sua bellezza, dalla sua arte e dalla particolarità del suo paesaggio.

Dopo il grande successo del concerto inaugurale dedicato a Stravinsky con l’Orchestra San Pietro a Majella diretta da Francesco Vizioli, le melodie più amate e più famose della musica napoletana saranno protagoniste del concerto gratuito Vita popolare napoletana nei quadri di Picasso nel cortile monumentale del Museo di Capodimonte.

Si ascolteranno la Fantasia Napoletana e la Totò Fantasy, due composizioni di Mario Ciervo, docente del Conservatorio San Pietro a Majella di Napoli, che ci accompagneranno nel cuore della Napoli più vera attraverso l’orchestrazione delle canzoni più amate di tutti i tempi come Io te vurria vasa’, Chella lla’, ‘O surdato ‘nnammurato, Santa Lucia luntana, Spingule francese, Torna a Surriento, Era de maggio, Piscatore d’o mare e Pusilleco, Silenzio cantatore, Munasterio ‘e Santa Chiara, Marechiaro, Funiculi’ funicula’, Passione e tante altre.

Il concerto vedrà protagonista l’Orchestra San Pietro a Majella diretta da Mario Ciervo, con i soprani Angela Rosa Fico e Sabrina Sanza, i tenori Enrico Terrone e Armando Valentino, e il baritono Maurizio Esposito.

Mario Ciervo è violoncellista, compositore e direttore d’orchestra. Ha esplorato la musica tradizionale partenopea collaborando con il maestro Roberto de Simone per La gatta Cenerentola, ha suonato con prestigiosi direttori del panorama internazionale come Riccardo Muti e Lorin Mazel.

È un significativo autore di musica da camera e sinfonica, I Miserabili, SuoNandoilcello, di musical come Viva Diego, I promessi sposi, Il ritratto di Dorian Gray e ha diretto musiche per il cinema e il teatro, Totò Sapore, Vedova allegra, Masaniello e Operettissima.

Appuntamenti successivi:

21 maggio:
Napoli suona la Spagna
Musiche di Manuel De Falla, Francis Poulenc, Erik Satie e Elsa Evangelista
Francesco Trincone, chitarra

6 giugno:
Contrasti del ‘900
Maurice Ravel, Introduzione e allegro per arpa, flauto, clarinetto e quartetto d’archi
Igor Stravinskij, L’histoire du soldat
Orchestra San Pietro a Majella
Francesco Vizioli, direttore

Per raggiungere il Museo e Real Bosco di Capodimonte:
Navetta Shuttle da Piazza Trieste e Trento – Teatro San Carlo
Fermate a richiesta lungo il percorso
Tariffe da 1,50 euro per singola tratta per i napoletani e da 5,00 euro per i turisti
Per maggiori info.

Foto di copertina Alessio Cuccaro

Mario Ciervo - Foto Archivio Conservatorio San Pietro a Majella Napoli
Mario Ciervo – Foto Archivio Conservatorio San Pietro a Majella Napoli
Print Friendly, PDF & Email