Home Rubriche Da Oriente a Occidente Tuo figlio è un odiatore?

Tuo figlio è un odiatore?

768
figlio


Download PDF

Le origini infantili dell’odio dell’adulto

Non sono degno di essere amato e il mondo è cattivo, brutto e inaffidabile!

John Bowlby, che non è un una specie di chewing gum, ma lo psicanalista inglese della teoria dell’attaccamento, ritiene che gran parte dei bambini che non abbiano ricevuto sufficienti attenzioni, coccole, baci e abbracci da parte della madre, crescano con la sensazione di non essere meritevoli di amore.

Se oltre a ciò la madre è stata anche inaffidabile e giudicatrice, da adulti svilupperanno la convinzione che gli altri siano quasi tutti da condannare e giudicare.

Se, per esempio, una madre accorre ad occuparsi del figlio solo quando fa i capricci o combina un mezzo disastro, sostiene, inoltre ,Skinner, psicologo comportamentista statunitense, il bambino crescerà con la convinzione che per attrarre l’attenzione dovrà comportarsi male.

Gli odiatori dei social, perciò, dal momento che, a livello inconscio, non si sentono meritevoli di amore ma che, al tempo stesso, desiderano ricevere considerazione dagli altri, anche se per loro sono brutti e cattivi, escogiteranno qualunque modo per essere al centro delle loro attenzioni.

Piuttosto che l’indifferenza del mondo preferiscono tirarsi addosso le critiche, poiché ciò che conta è che qualcuno si interessi a loro, a quel che dicono e che fanno, poiché sono stati trascurati nell’infanzia.

Abbiamo a che fare, in questo caso, con l’auto-profezia che si avvera:

Nessuno mi vuole bene perché non valgo niente!

giacché il soggetto in questione finirà per comportarsi in modo tale da essere evitato da tutti, ottenendo il risultato esattamente opposto a quello desiderato ed espresso attraverso il suo vittimismo.

Ma no dai, nei social scrivono in quel modo solo perché nel mondo virtuale c’è poco tempo e allora si parla come si mangia!

A chi pensa in codesta maniera non posso che rispondere come fece Umberto Eco:

Guarda che questi non parlano come mangiano; parlano come ruttano, è diverso!

Resta aggiornato sui Programmi Gayatri 

Print Friendly, PDF & Email

Autore natyan

natyan, presidente dell’Università Popolare Olistica di Monza denominata Studio Gayatri, un’associazione culturale no-profit operativa dal 1995. Appassionato di Filosofie Orientali, fin dal 1984, ha acquisito alla fonte, in India, in Thailandia e in Myanmar, con più di trenta viaggi, le sue conoscenze relative ai percorsi interiori teorici e pratici. Consulente Filosofico e Insegnante delle più svariate discipline meditative d’oriente, con adattamento alla cultura comunicativa occidentale.