Home Toscana Regione Toscana ‘Territori sicuri’, screening di massa a Rignano sull’Arno (FI)

‘Territori sicuri’, screening di massa a Rignano sull’Arno (FI)

270
Territori sicuri


Download PDF

Tamponi gratuiti dal 24 al 26 marzo. I cittadini possono già prenotarsi sul portale regionale dedicato

e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

‘Territori sicuri’, il programma regionale di screening gratuito, finalizzato a intercettare i casi positivi, soprattutto asintomantici, e arginare eventuali focolai, farà tappa da da mercoledì 24 a venerdì 26 marzo prossimi nel Comune di Rignano sull’Arno, in provincia di Firenze.
I cittadini residenti possono già prenotarsi sul portale regionale https://territorisicuri.sanita.toscana.it/#/home. L’adesione a questa opportunità di screening anti Covid è volontaria.

La postazione, dove recarsi per effettuare lo screening gratuito, sarà allestita in piazza Aldo Moro, a Rignano sull’Arno, e sarà a disposizione dei cittadini in orario 9:00 – 13:00 e 14:00 – 18:00.

Il progetto
‘Territori sicuri’ è promosso dall’Assessorato alla sanità di Regione Toscana guidato da Simone Bezzini, con ANCI, UPI, Misericordie, Pubbliche assistenze toscane e Croce rossa italiana, insieme agli operatori sanitari, la medicina generale e la pediatria di famiglia, oltre ad ARS Toscana, l’Agenzia regionale di sanità, alle ASL e alle Società della Salute.

Indispensabile e prezioso è il sostegno fornito dalle associazioni di volontariato, accanto a quello di medici, pediatri e infermieri, che si sono resi disponibili per l’esecuzione dei test e i relativi adempimenti.

La strategia del progetto è quella dell’allerta precoce, per contrastare la diffusione dei contagi prima possibile. I territori a maggior rischio di positività al Sars Cov-2 sono indicati da ARS, che elabora e monitora l’indice di contagio di ciascun Comune toscano.

Il progetto deve la sua riuscita alla fattiva collaborazione di tutti i soggetti che sono a fianco della Regione Toscana, Misericordie, Pubbliche assistenze toscane, Croce rossa italiana, Amministrazioni comunali a partire dai primi cittadini, ANCI, ASL, UPI, operatori sanitari, medici, pediatri, infermieri e gli stessi cittadini per la loro disponibilità.

Uno straordinario lavoro di squadra, che consente l’utilizzo efficace di uno strumento in più nella lotta alla diffusione del virus e delle sue varianti

dichiarano il Presidente Eugenio Giani e l’Assessore alla sanità Simone Bezzini nel ringraziare le donne e gli uomini, impegnati su questo fronte sempre con grande impegno e spirito di servizio per la salvaguardia della salute pubblica.

Print Friendly, PDF & Email