Home Territorio Abruzzo Manifestazioni contro il Green Pass in tutta Italia

Manifestazioni contro il Green Pass in tutta Italia

3434
Manifestazioni contro il Green Pass in tutta Italia


Download PDF

Le principali città italiane scendono in piazza il 24 luglio

Dopo l’annuncio da parte del Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi, del Green Pass che, dal 6 agosto, dovrebbe essere obbligatorio anche in zona bianca, gli italiani, seguendo l’esempio francese, almeno secondo quanto riportato su alcuni social network, hanno deciso di scendere in piazza, nel pomeriggio di sabato 24 luglio, contro l’adozione del provvedimento.

Nello specifico, si ricorda, che il Green Pass, sarebbe indispensabile per una serie di attività che rientrano nel quotidiano, quali:

  • entrare in centro benessere e struttire sportive – piscine, palestre, campi per sport di squadra – al chiuso e in centri termali;
  • accedere a strutture sanitarie e RSA;
  • entrare in parchi tematici e di divertimento;
  • partecipare a fiere, sagre, convegni e congressi;
  • partecipare a feste e ricevimenti;
  • partecipare ai concorsi pubblici;
  • accedere a sale gioco, sale scommesse, bingo e casinò;
  • consumare al tavolo in ristoranti e bar al chiuso;
  • accedere a musei e mostre;
  • assistere in spettacoli aperti al pubblico, concerti, eventi e competizioni sportive;
  • partecipare alle attività al chiuso di centri culturali, sociali e ricreativi, con eccezione dei centri educativi per l’infanzia e centri estivi.

La certificazione verde Covid-19 – Green Pass – che può essere cartaceo o digitale, attesta

  • di aver fatto almeno una dose del vaccino contro il Covid-19;

oppure

  • di essere risultati negativi a un test molecolare o antigenico rapido effettuato nelle ultime 48 ore;

oppure

  • di essere guariti dal Covid-19 negli ultimi sei mesi.

Le manifestazioni, sempre secondo fonti web non ufficiali, sarebbero in programma nelle seguenti città:

Abruzzo
L’Aquila: Prato del Duomo, 17:30
Pescara: Piazza della Rinascita – Piazza Salotto, 17:30

Calabria
Cosenza: Piazza Bilotti, 17:30
Reggio Calabria: Piazza Italia, 17:30

Campania
Caserta: Piazza Carlo di Borbone, 17:30
Napoli: Piazza Dante, 17:30
Salerno: Piazza Portanuova, 17:30

Emilia-Romagna
Bologna: Piazza Maggiore, 17:30
Ferrara: Piazzetta del Castello, 17:30
Forlì: Piazzale della Vittoria, 17:30
Modena: Piazza Grande, 17:30
Parma: Piazza Garibaldi, 17:30
Piacenza: Piazza Cavalli, 17:30
Ravenna: Piazza del popolo, 17:30
Reggio Emilia: Piazza della Vittoria, 17:30
Rimini: Piazza Tre Martiri, 17:30

Friuli-Venezia Giulia
Pordenone: Piazza XX Settembre ore 17:30
Trieste: Piazza Unità d’Italia, 17:30
Udine: Piazza della Libertà, 17:30

Lazio
Roma: Piazza del Popolo, 17:30
Ostia (RM): Viale Mediterraneo 85, dalle 15:00 alle 20:00
Viterbo: Piazza del Plebiscito, 17:30

Liguria
Genova: Piazza de Ferrari, 17:30
Sanremo (IM): Piazza Colombo, 17:30
Savona: Piazza Sisto IV, 17:30

Lombardia
Bergamo: Davanti la Procura, 17:30
Brescia: Piazza della Vittoria, 17:30
Como: Piazza Cavour, 17:30
Cremona: Piazza Stradivari, 17:30
Lecco: Piazza Cermenati, 17:30
Lodi: Piazza della Vittoria, 17:30
Mantova: Piazza Sordello, 17:30
Milano: Piazza Fontana, 17:30
Monza: Piazza Trento, 17:30
Voghera (PV): Piazza Meardi, 17:00
Varese: Piazza Monte Grappa, 17:30
Busto Arsizio (VA): Piazza San Giovanni, 17:30

Marche
Ancona: Piazza Cavour, 17:30
Ascoli Piceno: Piazza del Popolo, 17:30
Macerata: Piazza della Libertà, 17:30
Pesaro: Piazza del Popolo, 17:30

Molise
Campobasso: Piazza Vittorio Emanuele II, 17:30

Piemonte
Alessandria: Piazza della libertà, 17:30
Nizza Monferrato (AT): Piazza Garibaldi, 17:30
Biella: Piazza Martiri della Libertà, 17:00
Saluzzo (CN): Piazza Cavour, 17:30
Novara: Piazza Puccini, 17:30
Torino: Piazza Castello, 17:30
Vercelli: Piazza Cavour, 17:30

Puglia
Bari: Piazza Ferrarese, 17:30
Foggia: Piazza Umberto Giordano, 17:30
Lecce: Piazza Sant’Oronzo, 17:30
Taranto: Piazza Garibaldi, 17:30

Sardegna
Cagliari: Piazza Garibaldi, 18:00
Sassari: Piazza d’Italia, 17:30

Sicilia
Catania: Fontana dell’Elefante, 17:30
Messina: Piazza Duomo, 17:30
Palermo: Piazza Castelnuovo – Palchetto della Musica, 17:30
Ragusa: Piazza Libertà, 17:30
Trapani: Piazza Vittorio Veneto, 17:30

Toscana
Arezzo: Piazza Sant’Agostino, 17:30
Firenze: Piazza della Signoria, 17:30
Livorno: Piazza del Municipio, 17:30
Massa: Piazza Aranci, 17:30
Piombino (LI): Piazza Verdi, 17:30
Lucca: Piazza Napoleone, 17:30
Prato: Piazza del Duomo, 17:30

Trentino-Alto Adige
Bolzano: Piazza Walther, ore 17:30
Trento: Piazza Dante, 17:30

Umbria
Perugia: Piazza IV Novembre, ore 17:30
Foligno (PG): Piazza della Repubblica, 17:30

Valle d’Aosta
Aosta: Piazza Chanoux, 17:30

Veneto
Padova: Piazza Duomo, 17:30
Treviso: Piazza dei Signori, 17:30
Montebelluna (TV): Piazza del Municipio, 17:30
Castelfranco Veneto (TV): Piazza Giorgione, 17:30
Venezia: Campo San Geremia – Palazzo della Rai, 17:30
Mestre (VE): Piazza Ferretto, 17:30
Vicenza: Piazza Castello, 17:30
Bassano del Grappa (VI), Piazza Libertà, 17:30

L’elenco, a quanto sembra, è destinato ad aumentare.
Manifestazioni sono già in atto in alcune città come Torino e Trieste, dove, spontaneamente, la popolazione si è riversata in piazza.

A Roma, inoltre, ci si è dati appuntamento martedì 27 luglio, ore 15:00, Piazza Montecitorio. A Venezia, nuova protesta venerdì 30 luglio, dalle ore 10:00 alle ore 15:00, in Campo San Geremia.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Pietro Riccio

Pietro Riccio, esperto e docente di comunicazione, marketing ed informatica, giornalista pubblicista, scrittore. Direttore Responsabile del quotidiano online Ex Partibus, ha pubblicato l'opera di narrativa "Eternità diverse", editore Vittorio Pironti, e il saggio "L'infinita metafisica corrispondenza degli opposti", Prospero editore.