Home Territorio Francofil Festival Théâtre di Napoli

Francofil Festival Théâtre di Napoli

1495


Download PDF

Festival internazionale di teatro in lingua francese – XXI edizione

Dal 28 febbraio al 2 marzo si svolgerà la XXI edizione del Francofil Festival Théâtre di Napoli. L’evento, che nasce come festival liceale francofono, si inserisce nell’ambito di una rete internazionale ArtDraLa di arte drammatica in lingua straniera.

I momenti culminanti della prestigiosa iniziativa avranno luogo all’interno dell’Institut français, via Crispi n. 86, Napoli. Interverrà a portare il suo saluto anche M. Jean-Paul Seytre, Console Generale di Francia a Napoli e Direttore dell’Institut Français. Altri bellissimi scenari della manifestazione saranno il Museo Archeologico Nazionale e la Basilica Pontificia Reale San Francesco di Paola in Piazza del Plebiscito.

Il Francofil Festival Théâtre di Napoli, organizzato dall’Associazione Culturale Italo-Francese Francofil che ha sede all’Istituto francese, vede una équipe di docenti lavorare alla promozione della lingua e della cultura francese e francofona, in collaborazione con l’Institut français Italia e l’Institut français Napoli. L’azione di promozione viene esplicitata da Francofil attraverso vari percorsi destinati a docenti, bambini, alunni, studenti, giovani e, anche semplicemente, agli amanti della lingua e della cultura francese.

Per avere delucidazioni sul programma ci rivolgiamo alla Prof.ssa Annamaria Cosentino, uno dei membri fondatori del Francofil, nonché esperta e referente di teatro. La docente è responsabile dell’organizzazione del festival insieme alla collega Prof.ssa Maristella Alberino; presidente dell’Associazione è la Preside Liliana Talarico.

L’evento si snoda lungo alcune direttrici fondamentali:

  • atelier di teatro, mimo, musica, danze africane e mediterranee, scenografie animati da professionisti;
  • spettacoli di attori professionisti (ad apertura del festival e durante);
  • spettacoli pomeridiani dei giovani attori (durata max 30 minuti);
  • spettacoli in lingua madre – canzone, danza tradizionale, testo teatrale (max 10 minuti);
  • forum di discussione dopo gli spettacoli;
  • visite ed escursioni;
  • serate a tema;
  • concerti e/o spettacoli di danza… (professionisti);
  • incontri su temi coerenti con l’evento e la storia locale e/o nazionale animati da esperti.

La professoressa Cosentino entra nel dettaglio e ci rivela che

il Francofil Festival Théâtre vuole essere momento di incontro, confronto, scambio interculturale nella piena conoscenza, nel pieno rispetto e apprezzamento della diversità culturale. E tutto avviene grazie alla pratica teatrale e alla scena quale spazio vitale, nodale per tessere relazioni sociali, per fissare il gesto che è gesto sociale, gesto civile, gesto di comprensione dell’altro.

I partecipanti a questa XXI edizione del festival sono due scuole dal Québec (Canada), Francia, Romania, Spagna, Italia e un gruppo di giovani attori dal Senegal.

“La magie qui revient”
Chaque année, le personnage revient, la magie complexe du personnage revient.
Un être à part entière capable d’aimer, de vivre. La magie se révèle au lever du rideau rouge et le personnage existe enfin, seul messager capable de ravir l’auditoire, de l’enlever littéralement pour une destination mystérieuse.Naples vois vivre, revivre le personnage sur sa scène et l’on a l’impression de pouvoir suivre la trajectoire de son histoire.
Naples accueille les regards, les sourires, les suggestions, les réflexions, les idées de ses hôtes et leurs métamorphoses aux rythmes réguliers du théâtre.
Le rideau, par un souffle léger, nous dévoile encore un monde peuplé de personnages qui savent, heureusement, briser les solitudes multimédias de nos jeunes. Et Naples a une grande envie de revivre et faire revivre ce souffle!

“La magia che ritorna”
Ogni anno il personaggio ritorna, la magia complessa del personaggio ritorna.
Un essere capace di amare, di vivere. La magia si rivela al levarsi del sipario ed il personaggio esiste, solo messaggero capace di rapire lo spettatore e proiettarlo verso una destinazione misteriosa.
Napoli vive, rivive il personaggio sulla sua scena e lo spettacolo lascia la sua scia di emozioni.
Si ha l’impressione di poterne ancora seguire la traiettoria a sipario calato.
La città accoglie gli sguardi, i sorrisi, le suggestioni, le riflessioni, le idee dei suoi ospiti e le loro metamorfosi al ritmo regolare del teatro.
Il sipario, con un soffio leggero, ci svela ancora un mondo popolato da personaggi che sanno infrangere le solitudini multimediali dei nostri giovani.
Ogni anno, Napoli ha voglia di rivivere e far rivivere questo soffio!
Annamaria Cosentino

Tra le tante eccellenze che parteciperanno al Francofil Festival Théâtre di Napoli segnaliamo Sergio Di Paola, che insieme a Peppe Miale e Massimo De Matteo, è direttore artistico del Nouveau Théâtre de Poche di Napoli.

L’eccelso artista, così versatile da essere uno dei pochi italiani selezionati dal “Team dei Clown” del Cirque du Soleil, per l’occasione, oltre a curare con Laura Zaccaria un laboratorio per adulti in cui illustrerà ‘I processi scenici e la gestualità nella caratterizzazione delle maschere della Commedia dell’arte’, sarà protagonista di due pièce.
Si esibirà, infatti, il 28 febbraio alle ore 10:00 al Museo Archeologico di Napoli in ‘Pulcinella’ e il 29 febbraio alle ore 20:00 all’Institut français nell’emozionante opera Le disavventure di Mr. Alone‘, diretto dal Maestro Lucio Allocca. Spettacolo che raccomandiamo vivamente ad un pubblico di qualsiasi età, bambini compresi, per la magia che riesce a sprigionare.

Per maggiori dettagli sulla manifestazione si rimanda alla brochure Francofil Festival Théâtre_Naples 2016.

Un particolare ringraziamento da parte della redazione a Francofil che, nella persona della Prof.ssa Annamaria Cosentino, ci ha fornito tutti i particolari dell’importante iniziativa culturale.

francofil

Print Friendly, PDF & Email

Autore Lorenza Iuliano

Lorenza Iuliano, vicedirettore ExPartibus, giornalista pubblicista, linguista, politologa, web master, esperta di comunicazione e SEO.