Home Rubriche Muórze e surze Danubiana

Danubiana

962
Danubiana


Download PDF

Ingredienti per la sfoglia

1 kg di farina
300 gr di burro
100 gr di zucchero
4 uova
25 gr di lievito
Un pizzico di sale
100 cl di latte

Ingredienti per la crema

750 cl di latte
90 gr di farina
2 tuorli d’uovo
La scorza di un limone
1 bustina di vanillina

Ingredienti per la versione rustica

Fontina a piacere
Prosciutto cotto o crudo a piacere

Preparazione

La danubiana è una ricetta che mi piace molto, anche perché la possiamo proporre in due versioni, quella dolce, con la crema, o quella rustica. La prima è un po’ più lunga da fare, ma possiamo tranquillamente dedicarci alla crema in anticipo.

Per la sfoglia, innanzitutto disponiamo la farina a fonte sul tavolo, mettiamo tutti gli ingredienti al centro e, con attenzione, per non creare dei grumi, amalgamiamo il tutto.  Una volta che avremmo ottenuto l’impasto, tiriamo la sfoglia, non molto sottile e anche con l’aiuto di un bicchiere ricaviamo dei tondini.

Per la preparazione della crema possiamo far riferimento alla ricetta della crema pasticciera che vi ho descritto per le Delizie al limone, visto che è di questa che parliamo.

Se la vogliamo la versione dolce, al centro del primo dischetto mettiamo della crema e spolveriamo con la buccia di limone grattugiata.
Per la versione rustica, invece, sul dischetto possiamo mettere il prosciutto e la fontina che precedentemente avremo tagliato a dadini.
Adesso possiamo chiudere con un secondo dischetto, facendo aderire i bordi e formando praticamente un fagottino.

Man mano che li prepariamo li adagiamo su una teglia da forno precedentemente imburrata.
Li lasciamo lievitare, poi spennelliamo delicatamente la superficie con i tuorli d’uovo e inforniamo per 35 minuti a 150 gradi.

Con la teglia ancora calda, appena tirata fuori, capovolgiamo il tutto su un vassoio.
Siamo pronti a servire, le nostre danubiane sono ottime sia calde che fredde, anche se io le preferisco appena sfornate. Perfette per una merenda o anche come stuzzichino nella versione salata.

Possiamo abbinare un vermouth per la versione dolce, se servite come fine pasto, o un prosecco per la versione rustica come antipasto.

Buon appetito!

Print Friendly, PDF & Email

Autore Carolina Barra

Carolina Barra, impiegata in pensione, profonda conoscitrice del cibo in tutte le sue declinazioni, adora cimentarsi nei piatti tipici della tradizione e scoprirne i trucchi per poterli tramandare.