Home Territorio ‘Benessere in scena’: nuovi appuntamenti di Guna al Teatro alla Scala

‘Benessere in scena’: nuovi appuntamenti di Guna al Teatro alla Scala

273
La Scala di Milano


Download PDF

Appuntamento il 2 ottobre in coincidenza con la Giornata Internazionale dell’ONU sulla Nonviolenza

Riceviamo e pubblichiamo.

Arte e Benessere: un binomio che le più aggiornate ricerche scientifiche confermano essere strettamente collegato e in grado di influire profondamente sulla vita della singola persona.

È questo il concetto fondamentale che ha portato Guna S.p.a., azienda leader nazionale nella medicina dei bassi dosaggi, alla creazione del progetto ‘Benessere in scena’, realizzato in collaborazione con il Teatro alla Scala di Milano e giunto alla sua terza edizione.

In questo ambito, il prossimo 2 ottobre sarà il turno di un evento estremamente particolare, che si pone al crocevia di un insieme di tematiche da sempre ispiratrici dell’operato dell’azienda: il 2 ottobre ricorre infatti la Giornata Internazionale della Nonviolenza, in cui, nell’anniversario della nascita del Mahatma Gandhi, si celebrano i valori della pace, della tolleranza e della giustizia.

Lo stesso approccio “dolce” di apertura collaborativa, contrapposto a quello di “lotta”, su cui si basa la filosofia di Guna, che punta a supportare in senso ampio l’intero equilibrio psico-fisico dell’individuo.

Un equilibrio che anche l’arte contribuisce a sviluppare, come è stato confermato dal rapporto n°67 dell’OMS dal titolo ‘What is the evidence on the role of the arts in improving health and well-being? A scoping review’ che ha esaminato oltre 3.000 studi dal 2.000 al 2019; la ricerca ha infatti evidenziato come la fruizione dell’arte, nelle sue più diverse forme, contribuisca positivamente al benessere della persona.

Queste complesse tematiche, ricche di contenuti e di risvolti nei più diversi ambiti disciplinari, saranno approfondite – come di consueto – in un talk, dal titolo ‘Giornata internazionale della nonviolenza: il rapporto tra arte e benessere’ a cui prenderanno parte il Presidente di Guna S.p.a. Alessandro Pizzoccaro, il Presidente dell’International Academy of Physiological Regulating Medicine Marco Del Prete, il Direttore Marketing del Teatro alla Scala Lanfranco Li Cauli e il primo ballerino del Teatro alla Scala Antonino Sutera, coordinato da Francesca Pedroni.

L’intero incontro sarà disponibile in diretta streaming sulla pagina Facebook GUNA Spa, a partire dalle ore 18:30.

A dare concretezza ai concetti di arte, armonia e bellezza, seguirà poi lo spettacolo in programma sul palcoscenico del grande teatro milanese: il Gala di Balletto, straordinario omaggio al mondo della danza classica con la partecipazione dell’Étoile Roberto Bolle, i guest Alessandra Ferri e Federico Bonelli e l’Orchestra del Teatro alla Scala diretta dal Maestro David Coleman.

Alessandro Pizzoccaro, Presidente e AD di GUNA S.p.a. dichiara:

Siamo molto soddisfatti del successo riscosso da questo progetto che rappresenta un bel momento di divulgazione e approfondimento sulle più recenti ricerche scientifiche che hanno indagato la relazione tra la fruizione dell’arte da parte del pubblico e l’equilibrio biologico dell’essere umano.

La missione di noi di GUNA è da sempre una sola: la ricerca della salute attraverso terapie dolci, nonviolente e rispettose dell’organismo, dell’ambiente e – come l’arte – in sintonia con l’intimo delle persone. Concetti che rientrano pienamente nel pensiero di Gandhi.

Negli ultimi tre anni Guna e il Teatro alla Scala hanno realizzato altrettanti cicli di incontri sul tema Arte e Benessere, in occasione della messa in scena di alcuni dei titoli più emozionanti delle due ultime stagioni di Balletto del Teatro.

Un viaggio di scoperta dei nessi sorprendenti tra esperienze artistiche e competenze medico-scientifiche. Protagonisti per ogni conversazione sono stati un primo ballerino della Scala e un professionista individuato da Guna.

La consapevolezza del corpo, il piacere che scaturisce dall’esperienza della scena per artisti e pubblico, questi alcuni temi trattati accanto alla meravigliosa scoperta scientifica del dialogo melodico tra le cellule.

Siamo felici di poter proseguire, ogni anno con rinnovato entusiasmo e nuova progettualità, questo percorso di arte e ricerca insieme a Guna.

Print Friendly, PDF & Email