Home Campania Comune di Napoli Avviso pubblico nomina membro CDA ‘Fondazione Banco di Napoli’

Avviso pubblico nomina membro CDA ‘Fondazione Banco di Napoli’

243
Comune di Napoli


Download PDF

Candidature entro il 5 luglio 2019

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Comune di Napoli.

È stato pubblicato oggi, 26 giugno, l’avviso pubblico per la presentazione di candidature per la nomina di un membro del consiglio di amministrazione di ‘Fondazione Banco di Napoli – Azienda pubblica di servizi per l’assistenza all’infanzia’.
Sono aperti i termini per la presentazione di candidature, tra “cittadini in possesso di comprovate competenze funzionali al raggiungimento dei fini dell’Azienda”, come previsto dall’art. 6 comma 2 del vigente Statuto della Fondazione.

Ai sensi dell’art.2 comma 1 dello Statuto, la Fondazione ha come scopo:

… l’assistenza ai minori che per condizioni ambientali, economiche o familiari hanno bisogno di essere mantenuti, educati ed istruiti in appositi istituti nei quali verrà provveduto alla istruzione, nonché, al fine di prevenzione giovanile, alla loro formazione professionale.

La carica di consigliere è onorifica. Ai consiglieri che risiedono fuori del territorio del comune dove è ubicata la sede legale dell’Azienda spetta il rimborso delle sole spese di viaggio effettivamente sostenute per la partecipazione a ciascuna delle sedute del Consiglio di Amministrazione formalmente convocate. La liquidazione del rimborso delle spese e’ effettuata dal Direttore dell’Azienda, su richiesta dell’interessato, corredata dalla documentazione delle spese di viaggio effettivamente sostenute;

Il Consiglio di Amministrazione dura in carica 3 (tre) anni ed i suoi membri possono essere riconfermati una sola volta indipendentemente dalla durata del singolo mandato.
I membri verranno scelti tra coloro che risultano in possesso dei seguenti requisiti previsti dall’art.3 del Regolamento:

1. I rappresentanti del Comune negli enti, nelle aziende, nelle società ancorché consortili e nelle istituzioni devono possedere una competenza tecnica, giuridica o amministrativa adeguata.

2. A tal fine, i rappresentanti sono scelti considerando le qualità professionali e le competenze risultanti da esperienze professionali e/o da impegno sociale e civile.

3. Al fine di assicurare le condizioni di pari opportunità previste dall’art. 51 della Costituzione e dall’art.1 del D.Lgs. n. 198/2006, le nomine o le designazioni dei rappresentanti del Comune negli enti, nelle aziende, nelle società ancorché consortili e nelle istituzioni sono compiute in modo da garantire che ciascun genere sia rappresentato per almeno un terzo.

I membri devono essere a conoscenza del Codice di Comportamento dei dipendenti del Comune di Napoli, pubblicato sul sito web istituzionale, approvato con deliberazione di Giunta Comunale n.254 del 24/4/2014 e modificato con deliberazione di Giunta Comunale n. 217 del 29/4/2017.

I membri non dovranno trovarsi nelle cause di incompatibilità e di esclusione previste dall’art.4 del Regolamento:

1. salvo le altre incompatibilità stabilite dalla normativa vigente, non può essere nominato o designato rappresentante del Comune presso enti, aziende, società ancorché consortili ed istituzioni:

a. chi è in stato di conflitto di interessi rispetto all’ente, azienda, società ancorché consortili o istituzione nel quale rappresenta il Comune;
b. chi è stato dichiarato fallito;
c. chi ha liti pendenti con il Comune di Napoli ovvero con l’ente, l’azienda, la società ancorché consortili, l’istituzione presso cui dovrebbe essere nominato;
d. chi è in una delle condizioni di incandidabilità, ineleggibilità, incompatibilità ed inconferibilità previste dalla legge;
e. i dipendenti, consulenti o incaricati del Comune di Napoli che operano in settori con compiti di controllo o indirizzo sulla attività dello specifico ente;
f. chi è stato nominato consecutivamente più di tre volte nello stesso organismo del Comune di Napoli;
g. chi è stato oggetto di revoca della nomina o designazione del Comune per motivate ragioni comportamentali;
h. chi ricopre la carica di Consigliere Comunale, Assessore, Presidente e Consigliere di Municipalità nel Comune di Napoli;
i. chi è stato candidato all’ultima competizione elettorale al Consiglio Comunale di Napoli e non è stato eletto, alla Provincia di Napoli, alla Regione Campania ovvero al Parlamento e non è stato eletto;
l. i magistrati ordinari, amministrativi o della Corte dei Conti in servizio;
m. chi si trovi in posizione di conflitto di interessi con il Comune di Napoli e/o l’Ente presso il quale dovrebbe essere nominato, salvo che l’interessato faccia venir meno il conflitto entro il termine prefissato dal Sindaco;
n. colui il quale si trovi in una delle situazioni che determinerebbero ineleggibilità a Consigliere Comunale;
o. colui il quale sia stato o sia sottoposto a misure di prevenzione o sicurezza o che sia sottoposto a misure cautelari personali;
p. colui il quale sia stato revocato, per giusta causa, in precedenti incarichi dal Comune o da altro Ente pubblico;
q. colui il quale sia stato o sia iscritto ad associazione segreta;
r. colui il quale sia parente o affine entro il secondo grado, di Sindaco, Assessori o Consiglieri comunali di Napoli.

2. Il sopravvenire di una delle cause di incompatibilità e di esclusione nel corso del mandato comporta la decadenza automatica dalla nomina o dalla designazione.

Chiunque fosse interessato può presentare la propria candidatura, utilizzando unicamente, a pena di esclusione, i modelli disponibili sul sito istituzionale del Comune di Napoli, tassativamente, entro le ore 12:00:00 di venerdì 5 luglio 2019, corredata da:
1. curriculum vitae;
2. fotocopia documento identità;
3. dichiarazione sostitutiva di notorietà di cui all’art.4 del Regolamento.

Modalità di presentazione:
• a mano e/o a mezzo Raccomandata A/R, al Protocollo Generale del Comune di Napoli sito in Piazza Municipio – Palazzo San Giacomo – 80133 Napoli, precisando che non fa fede la data di spedizione bensì la data e l’ora di effettivo arrivo al Protocollo Generale del Comune di Napoli. Sulla busta va indicata la dicitura: ‘Candidatura per la nomina di un membro del Consiglio di Amministrazione di ‘Fondazione Banco di Napoli – Azienda pubblica di servizi per l’assistenza all’infanzia”;
• tramite PEC all’indirizzo: avviso.pubblico.candidature@pec.comune.napoli.it sempre entro le ore 12:00:00 di venerdì 5 luglio 2019, stessa dicitura.

Print Friendly, PDF & Email