Home Territorio Estero Yemen: ONG, inserire Houthi in lista terroristi

Yemen: ONG, inserire Houthi in lista terroristi

294
marib ong


Download PDF

Lo chiedono le organizzazioni per i diritti umani per i suoi crimini contro i civili che equivalgono a crimini di guerra

Le organizzazioni yemenite che operano nel Governatorato di Marib hanno lanciato un appello alle Nazioni Unite, al Consiglio di sicurezza e agli Stati Uniti affinché includano la milizia Houthi dello Yemen nella lista dei gruppi terroristici, a causa dei loro crimini contro i civili, che vengono considerati al pari dei crimini di guerra.

Le organizzazioni della società civile che operano a Marib, riunite ieri 18 ottobre in un simposio organizzato dall’Università locale, hanno condannato i ripetuti attacchi da parte della milizia Houthi sostenuta dall’Iran, contro i quartieri residenziali sovraffollati nel Governatorato di Marib, con missili balistici, artiglieria e droni esplosivi.

Ha condannato l’assedio Houthi imposto al villaggio di Abadiya e il bombardamento di civili, che sono 37.000, con vari tipi di armi, che li ha esposti al genocidio, oltre ai rapimenti e alle esecuzioni sul campo di civili nei villaggi in cui è entrato.

In un documento hanno anche condannato l’assenza delle Nazioni Unite nei confronti dei civili vittime di violazioni e crimini da parte delle milizie Houthi, in particolare per l’assedio del distretto di Abadiya, per gli abusi sui suoi residenti e il bombardamento dell’unico ospedale presente al suo interno.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.