Home Toscana Regione Toscana Toscana al XII Forum Risk Management alla Fortezza da Basso

Toscana al XII Forum Risk Management alla Fortezza da Basso

401
GRC


Download PDF

Dal 28 novembre al 1° dicembre

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Si tiene da domani, martedì 28 novembre, fino a venerdì 1° dicembre, alla Fortezza da Basso di Firenze, la XII edizione del Forum Risk Management, che ogni anno riunisce i maggiori esperti a livello internazionale di sicurezza delle cure, innovazione clinica, healthcare management.
La Toscana, come ogni anno, sarà presente al Forum. L’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi farà il saluto di apertura domattina, martedì 28 novembre, alle ore 9:00; e mercoledì 29, dalle 14:30 alle 17:00, introdurrà la tavola rotonda “Regione Toscana: il punto a due anni dalla riforma sanitaria”, alla quale parteciperanno dirigenti regionali e direttori generali di aziende.

E il Centro Gestione Rischio Clinico della Toscana sarà presente alla Fortezza con un suo stand e coordinerà le sessioni internazionali a cui parteciperanno i vertici dell’Oms.

Il Centro Gestione Rischio Clinico e Sicurezza del paziente è stato istituito dalla Regione Toscana nel 2014, e da un anno è stato riconosciuto Collaborating Centre dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.

Una delibera approvata oggi dalla giunta su proposta dell’assessore al diritto alla salute Stefania Saccardi ridefinisce le funzioni del Centro, che acquisisce così con efficacia ancora maggiore la sua funzione di organismo di governo clinico regionale in uno degli ambiti senza dubbio più delicati del servizio sanitario regionale, quello della sicurezza delle cure.

Molte le novità introdotte dalla delibera:
– un nuovo modello di formazione degli operatori, in linea con il curriculum formativo dell’Organizzazione Mondiale della Sanità;
– una premialità annuale per le aziende sanitarie che abbiano operato in maniera significativa per la riduzione del rischio;
– un programma di interventi per la riduzione del rischio sanitario;
– la valutazione delle azioni di miglioramento a seguito di gravi eventi avversi;
– l’introduzione di uno specifico indicatore basato sulla revisione delle cartelle cliniche per la valutazione della sicurezza delle cure;
– visite itineranti nelle aziende per supportare l’adozione delle pratiche della sicurezza e linee guida per la sicurezza delle cure nelle strutture socio-sanitarie;
– il coordinamento delle attività finalizzate a garantire la trasparenza delle informazioni al cittadino.

Guarda le pagine del Centro Gestione Rischio Clinico (GRC)

Print Friendly, PDF & Email