Home Territorio Torna la Festa del Canottaggio al Circolo Savoia di Napoli

Torna la Festa del Canottaggio al Circolo Savoia di Napoli

524
World Champions Alfonso Scalzone e Giuseppe Di Mare


Download PDF

Il club celebra i successi internazionali, la Lysistrata ed i 10 titoli italiani

Riceviamo e pubblichiamo.

Martedì 4 dicembre al Reale Yacht Club Canottieri Savoia di Napoli si rinnova l’appuntamento, per il 26° anno consecutivo, con la Festa del Canottaggio, in programma nei saloni del circolo di Santa Lucia dalle ore 20:30.

Nel giorno di Santa Barbara, protettrice dei fuochisti e dei marinai, tutti i canottieri che hanno indossato anche una sola volta i colori bianco blu su un campo di regata remiero, si ritroveranno per celebrare i successi recenti e raccontarsi una volta di più le storie del passato, per una serata che da sempre unisce diverse generazioni di canottieri.

Anche quest’anno il Circolo Savoia ha motivo per fare festa. Nel 2018, infatti, è arrivata una storica medaglia d’oro al campionato mondiale assoluto di Plovdiv, in Bulgaria. L’hanno vinta Alfonso Scalzone e Giuseppe Di Mare nel “due senza pesi leggeri”, autori di una prestazione in rimonta sull’armo della Grecia che gli ha consentito di bissare l’oro conquistato al mondiale under 23 nel 2017.

Quello di Scalzone – Di Mare è il primo titolo iridato senior vinto da un equipaggio societario nella storia del Circolo Savoia, il secondo assoluto dopo quello di Matteo Castaldo nel 2015. Lo stesso Castaldo, Socio Benemerito del club, si è ripetuto salendo sul podio mondiale con la medaglia d’argento nel “quattro senza”, centrando l’ennesimo risultato di prestigio dopo il titolo iridato 2015, il bronzo olimpico di Rio 2016 e l’argento mondiale 2017.

Sarà festa grande anche per il recente successo nella Coppa Lysistrata. Nello specchio d’acqua del golfo di Napoli, Scalzone, Sardella, Infimo, Cerasola, Sartori, Kuflik, Palomba e Greco, con il timoniere D’Agosta, hanno regalato al Savoia il quinto successo nelle ultime 6 partecipazioni.

Nel corso della serata, il Presidente del RYCC Savoia, Carlo Campobasso, ed il consigliere al Canottaggio, Enzo Cenci, premieranno, inoltre, i 18 atleti che hanno conquistato i 10 titoli italiani e le numerose medaglie internazionali sui vari campi di regata.

Tra gli altri risultati da segnalare nel 2018, l’argento di Scalzone e il bronzo di Di Mare e Serio ai mondiali Under 23, il bronzo di Scalzone ai mondiali e il doppio argento nell’otto agli europei degli azzurrini Kuflick e Sardella.

Afferma il presidente del RYCC Savoia, Carlo Campobasso:

Grande merito va riconosciuto agli allenatori Andrea Coppola, Mariano Esposito, Flaviano Ciriello e Antonio D’Agosta.

I risultati degli ultimi anni hanno permesso al club di diventare un riferimento nel panorama remiero tricolore sia in campo maschile che femminile.

Inoltre, la sera del 4 dicembre saranno proiettati nei saloni del club alcuni video con le immagini storiche del canottaggio napoletano. Infatti, l’Archivio Fotografico Riccardo Carbone custodisce migliaia di negativi fotografici che ritraggono anche le più importanti manifestazioni sportive e tra queste quelle remiere degli anni ’50 e ’60, come le edizioni della Coppe Lysistrata, Pattison, Santamaria, Eduardo Pepe, nonché di Campionati Italiani.

In occasione delle Vele d’Epoca a Napoli dello scorso giugno, il Circolo Savoia con l’UNASCI, Unione Nazionale delle Associazioni Sportive Centenarie d’Italia, ha sponsorizzato la digitalizzazione e messa online delle più importanti regate veliche svoltesi nel Golfo come i Campionati Mondiali e Europei della Classe Star del 1953 e 1956, tutti vinti da Tino Straulino e Nico Rode, le prime edizioni della Coppa Senatore Andrea Matarazzo – Regata dei Tre Golfi e, soprattutto, le regate dei Giochi Olimpici del 1960.

Ora è giunto il momento delle regate di canottaggio: ben 45 servizi fotografici sono stati digitalizzati e messi online a disposizione di tutti sul sito www.archiviofotograficocarbone.it.

Un bel modo per celebrare i 130 anni della Federazione Italiana Canottaggio e i 125 anni dalla fondazione del Circolo Savoia, che sicuramente sarà apprezzato dagli sportivi, ma non solo, poiché le foto riproducono anche significativi sfondi della Città in quegli anni.

Print Friendly, PDF & Email