Home Lazio Regione Lazio Storie e degustazioni al WeGil

Storie e degustazioni al WeGil

248
'Degustazioni selvatiche. Le erbe e i fiori da mangiare e da bere',


Download PDF

Il 7 luglio evento dedicato al ‘foraging’ e a giovani energie imprenditoriali

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa della Regione Lazio.

Giovedì 7 luglio alle 19:30 appuntamento con Storie e degustazioni al WeGil, evento proposto nell’ambito della programmazione dell’hub culturale regionale nel quartiere Trastevere di Roma promosso dalla Regione Lazio e organizzato dalla società in house LAZIOcrea con la collaborazione dell’Assessorato regionale Agricoltura, Foreste, Promozione della Filiera e della Cultura del Cibo.

L’obiettivo è quello di affiancare all’offerta culturale del WeGil occasioni per valorizzare le aziende del territorio, le loro produzioni, la loro sperimentazione attraverso i racconti delle loro storie e la degustazione dei loro prodotti. Un’opportunità offerta a tutti i produttori laziali iscritti nel repertorio di ARSIAL, Agenzia Regionale per lo Sviluppo e l’Innovazione dell’Agricoltura del Lazio.

‘Degustazioni selvatiche. Le erbe e i fiori da mangiare e da bere’, è un evento dedicato al foraging, la millenaria pratica di ricercare erbe e bacche selvatiche commestibili, tornata nuovamente in auge sulla spinta della sempre più diffusa attenzione verso i cibi naturali e sostenibili che valorizzano le risorse del territorio.

A rappresentare questa nobile arte sarà la Fauno Azienda Agricola diretta da tre giovani imprenditori agricoli, Samuele, 33 anni, sua sorella Martina, 28, e Marco, 33: tre ragazzi che 7 anni fa si trasferiscono da Ostia ai Monti Aurunci per coltivare un bosco, cambiando vita e avviando una piccola fattoria.

Agricoltura, apicoltura, qualche capra da latte, frutta antica, olio d’oliva, raccolte di erbe spontanee: sono queste le cose che hanno portato nel loro ettaro di terreno. Un modello preso da realtà agricole preindustriali, che li aiuta a pensare all’agricoltura come un sistema.

Il loro obiettivo non è solo la produttività del terreno, ma anche una stabilità economica. Oggi dopo tanto impegno e fatica frequentano nel fine settimana i mercati contadini dei Castelli Romani per la vendita diretta, fanno spedizione di prodotti non deperibili e consegne in tutta Roma, organizzando anche raccolte personalizzate per importanti ristoranti di Roma.

Nel corso dell’evento, sarà possibile scoprire la loro storia, la loro idea di produzione, assaggiare alcune delle loro realizzazioni e i più svariati utilizzi delle erbe spontanee: un bartender si cimenterà nella preparazione di dissetanti cocktail e long drink a base dei i loro prodotti.

Per partecipare all’evento è richiesta la prenotazione inviando un messaggio su WhatsApp al numero 334-6841506 entro il 6 luglio, fino a esaurimento posti.

Print Friendly, PDF & Email