Home Toscana Regione Toscana ‘Scienze della vita’, Ass. Barni alla conferenza di Siena

‘Scienze della vita’, Ass. Barni alla conferenza di Siena

456
TLS laboratorio bambini


Download PDF

‘Investire nelle nuove generazioni’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Seconda, conclusiva giornata di lavori di ‘Generiamo il futuro’, la prima conferenza sulla ricerca delle scienze della vita in Toscana, organizzata a Siena dalla Regione Toscana in collaborazione con Toscana Life Sciences, le cui considerazioni finali sono state affidate alla Vicepresidente e Assessore a cultura, università e ricerca Monica Barni.
Tra gli appuntamenti della mattinata di oggi, 15 settembre, in evidenza l’iniziativa ‘Scienziati per un giorno’, con la partecipazione di più di cento bambini che hanno trasformato il Museo di Santa Maria della Scala in un laboratorio dove poter scoprire i segreti del DNA, dei meccanismi cellulari e delle biotecnologie.

All’evento, aperto a tutti, hanno partecipato i ricercatori di Toscana Life Sciences, del Dipartimento di Biotecnologia Chimica e Farmacia dell’Ateneo senese e i ragazzi della Fondazione Its Vita, che hanno raccontato il mondo della ricerca attraverso giochi, esperimenti e ricostruendo attività di laboratorio. Il tutto facendo leva sulla creatività, l’entusiasmo e la voglia di scoperta tipica dei bambini.

Ha commentato la Vicepresidente Barni:

Non poteva esserci iniziativa migliore di questa, per concludere la due giorni di lavori.
Come indicato dal titolo, la nostra attenzione è dedicata al futuro della ricerca nell’ambito delle scienze della vita, uno dei settori strategici del sistema economico-produttivo regionale.

E quindi penso sia stato giusto e simbolico dedicare l’epilogo della conferenza al nostro futuro, a questi bambini che stamani hanno affollato i laboratori del Santa Maria della Scala e hanno sperimentato con mano quanto possa essere entusiasmante lavorare nel settore delle scienze della vita: è nelle nuove generazioni che dobbiamo investire, avvicinandole fin da subito a questi temi.

Print Friendly, PDF & Email