Home Territorio Ripresa attività di elezione dell’Azienda Ospedaliera di Caserta

Ripresa attività di elezione dell’Azienda Ospedaliera di Caserta

420
AORN di Caserta 'Sant'Anna e San Sebastiano'


Download PDF

Si raccomanda ai pazienti il rispetto assoluto dell’orario dell’appuntamento

Riceviamo e pubblichiamo.

Riprendono le attività di elezione dell’Azienda Ospedaliera di Caserta ‘Sant’Anna e San Sebastiano’ sospese a causa dell’emergenza Covid-19.

Da lunedì 11 la ripartenza della specialistica ambulatoriale e dei ricoveri programmati con o senza pre-ospedalizzazione, così come previsto dalla delibera firmata dal Commissario Straordinario, l’avvocato Carmine Mariano.

Il riavvio delle prestazioni avverrà nel massimo rispetto delle norme nazionali e regionali, garantendo la sicurezza dal rischio Covid-19 per gli utenti e per gli operatori sanitari, individuando percorsi protetti e la sanificazione degli ambienti. Si provvederà a misurare la temperatura corporea degli utenti tramite lettori a distanza e termo-scanner frontali.

Gli ambienti di accesso dell’utenza saranno sanificati almeno due volte al giorno. L’igiene delle superfici di diretto contatto con l’utenza andrà invece ripetuta dopo l’uscita di ciascun paziente a cura del personale di supporto dell’ambulatorio. Gli operatori sanitari dovranno indossare idonei dispositivi di protezione delle vie aeree e da contatto. Dovranno essere resi disponibili presidi per la disinfezione delle mani e per lo smaltimento dei rifiuti.

Gli utenti saranno contattati da operatori che telefonicamente somministreranno al paziente un questionario breve di pre-triage, volto a indagare la presenza di sintomi respiratori, di contatti con pazienti positivi o sospetti per Covid-19 oppure altre affezioni respiratorie, l’eventuale effettuazione recente e il relativo esito di un tampone naso-faringeo o di un test sierologico.

Si raccomanderà ai pazienti il rispetto assoluto dell’orario dell’appuntamento, ricordando che è espressamente vietato avere accompagnatori, se non nei casi di assoluta necessità, come pazienti pediatrici, non autosufficienti o con disabilità gravi.

Print Friendly, PDF & Email