Home Politica Renzi: io non mollo

Renzi: io non mollo

690


Download PDF

images

Un appello all’unità del Pd ” perchè in ballo non c’è il mio destino, ma il Paese” arriva da Bologna dove Renzi ha partecipato alla giornata di chiusura della festa dell’Unità.

Nel suo lungo discorso il Premier ha mostrato grande apertura nei confronti di tutto e tutti ad eccezione però ” dei tecnici cresciuti all’ombra della prima Repubblica, che per vent’anni non hanno capito nè i Berlusconi e neanche la crisi, al cui arrivo non hanno saputo dare risposte adeguate ed ora ci criticano”. La mano è stata tesa a tutti ed in particolare alle minoranze presenti nel Pd al fine di trovare un dialogo: è arrivata addirittura la proposta di una segreteria comunitaria, ma avverte ” se c’è qualcuno che vuole la rivincita dovrà aspettare al 2017″, quando ci sarà il nuovo congresso ed inoltre non ci sarà nessun diritto di veto.

Quello presentato da Renzi a Bologna è un pacchetto anti crisi, che dovrà fare breccia nei cuori degli altri leader socialdemocratici, i quali erano presenti  alla festa: il Primo ministro francese Manuel Valls, il leader del PSOE Pedro Sanchez, il segretario PSE Achim Post ed infine il leader del laburisti olandesi Diederik Samson. Si sono presentati tutti con un look informale, camicia bianca e maniche arrotolate, per dare un segno del drastico cambiamento, della svolta generazionale avviata nella famiglia dei socialdemocratici europei. Chiedono all’Europa un cambiamento diverso con una politica meno austera e con maggiore attenzione verso i giovani e verso il lavoro.

Le proposte del Presidente del Consiglio si fondano tutte sulle riforme e per quanto le resistenze siano tante, lui non intende mollare. ” L’Italia la cambiamo sul serio e lo faremo a testa alta, guardando negli occhi gli avversari. Ciò non vuol dire che io sottovaluti le difficoltà, ma avremo il coraggio di fare scelte difficili. Il cambiamento non si fermerà”.

 

Print Friendly, PDF & Email
Monica De Lucia

Autore Monica De Lucia

Monica De Lucia, giornalista pubblicista, laureata in Scienze filosofiche presso l'Università "Federico II" di Napoli.