Home Marche Ascoli Piceno Quintana di Ascoli, morta cavalla infortunata. OIPA: circuito mortale

Quintana di Ascoli, morta cavalla infortunata. OIPA: circuito mortale

1424
cavalla


Download PDF

Comparotto: ‘Non è ammissibile che nel XXI secolo dobbiamo assistere a spettacoli anacronistici che mettono a repentaglio vite animali e anche umane’

La cavalla Look Amazing è morta: dopo il grave incidente di ieri, 6 agosto, alla Quintana di Ascoli Piceno, è stata abbattuta. Lo comunica l’Organizzazione internazionale protezione animali, OIPA.

Questa ennesima tragedia di cui un cavallo è vittima in palii e giostre, retaggi di tradizioni non al passo con i tempi, è conseguenza di circuiti che possono essere mortali, sottolinea l’OIPA, che valuterà le opportune azioni legali da mettere in campo per la tutela degli animali.

Commenta il Presidente dell’OIPA, Massimo Comparotto:

Siamo costernati per questa vita spezzata, non è ammissibile che nel XXI secolo ancora dobbiamo assistere a questi spettacoli anacronistici che mettono a repentaglio vite animali e anche umane.

Abbiamo assistito in passato anche a sospensioni di cavalieri in tali competizioni per doping: anche questa è una violazione dell’incolumità dei cavalli.

Questo gravissimo episodio in cui ha perso la vita Look Amazing lascia anche l’opinione pubblica sbalordita e affranta.

L’OIPA torna a ripetere: la tradizione non vale la vita di un essere vivente, basta palii, tornei, giostre e quintane: troppi i cavalli morti e infortunati in queste competizioni.

Si passi a rievocazioni senza l’uso di animali, ora tutelati anche dall’articolo 9 della Costituzione.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Giorgia Dublino

Giorgia Dublino, esperta in comunicazione e marketing con base accademica in Scienze della Società e della Comunicazione, ha iniziato il suo percorso professionale nell'agenzia di famiglia, sviluppando competenze in gestione delle risorse umane e sociologia dei media. La sua ricerca sull'Advertainment l'ha portata a contribuire attivamente all'evoluzione dell'organizzazione familiare nel Cinema, nell'Entertainment e nella pubblicità.