Home Territorio Procida (NA) isola accogliente: giornata mondiale del rifugiato

Procida (NA) isola accogliente: giornata mondiale del rifugiato

585
Procida isola accogliente


Download PDF

Il 28 giugno, palazzo d’Avalos, piazza d’Armi, terra murata

Riceviamo e pubblichiamo.

Da marzo 2018, per la prima volta in una piccola isola, è stato attivato il progetto ‘Sprar’ sull’isola di Arturo: 34 persone sono accolte a Procida accompagnate dal grande affetto dei procidani. 
Il 28 giugno 2018, a partire dalle ore 16:30 a Procida, sarà celebrata la ‘Giornata mondiale del rifugiato’, ricorrenza voluta dall‘Assemblea generale delle nazioni unite’ che ha scelto di celebrarla il 20 giugno di ogni
anno con la ‘Risoluzione 55/76’.

L’iniziativa sarà realizzata da ‘LESS Impresa Sociale Onlus’ e comune di
Procida, con la collaborazione attiva della cittadinanza nella storica cornice di palazzo D’Avalos, piazza d’Armi, Terra Murata.

Spiega Marika Visconti, Presidente di ‘LESS Onlus’:

Per la prima volta, in tanti anni, ci troviamo a celebrare questa giornata in un clima ostile verso i migranti, anche da parte delle istituzioni. Le famiglie accolte a Procida, invece, hanno trovato un grande affetto e disponibilità sia da parte del Comune di Procida, sia da parte della cittadinanza.

La giornata inizierà con il convegno ‘Il dovere di estare umani’: il
diritto d’asilo, in cui verranno analizzati tutti gli aspetti legati alle richieste di asilo.

Alle ore 18:00 verranno aperti al pubblico gli stand tematici per condividere arti, sapori e colori con la cittadinanza.

Alle 19:00 musica live con ‘Promusic Band’ e ‘Capone & Bungt Bangt’.

Spiega Visconti:

Il nostro obiettivo in questa giornata è creare ulteriori connessioni tra i cittadini procidani e le famiglie accolte, comprendendo assieme che,
differenti culture sul territorio, sono una ricchezza per la comunità.

Dice Raimondo Ambrosino, Sindaco di Procida:

L’esperienza di Procida dimostra che la corretta integrazione dei migranti è possibile. Se ciascun comune d’Italia contribuisse alla gestione di questo fenomeno, l’impatto per le singole comunità sarebbe minimo. Dal confronto con persone che vengono da lontano possono anche nascere nuove opportunità.

Programma.
Ore 16:30 convegno: ‘Il dovere di restare umani: Il diritto d’asilo’.

Interverranno:
Raimondo Ambrosino, Sindaco del comune di Procida
Giulio Riccio, direttore ‘LESS IS Onlus’
Yasmine Accardo, attivista della campagna ‘Lasciatecientrare’ e di ‘K-ALMA’
Pierre Dimitri Meka, mediatore culturale
Adele del Guercio, docente di diritto dell’unione europea, università degli studi orientale di Napoli
Gennaro Avallone, docente dipartimento scienze politiche sociali e della comunicazione, università di Salerno
Thiesie Mueller, Pastora valdese

Ore 18:00 apertura stand
1. ‘Cornrows’: giovani ragazze richiedenti asilo realizzeranno le treccine africane.
2. ‘Batik & Gioielleria’:esposizione di batik e gioielli realizzati artigianalmente da donne rifugiate e richiedenti asilo.
3. Cibo etnico: piatti etnici realizzati da ‘Tobilì’, la cooperativa di catering composta da rifugiati e richiedenti asilo.
4. Prodotti tipici di Procida: degustazione di prodotti gastronomici figli della cultura procidana.

Print Friendly, PDF & Email