Home Toscana Regione Toscana Presentato Mondiale master Mtb al Ciocco nel comune di Barga (LU)

Presentato Mondiale master Mtb al Ciocco nel comune di Barga (LU)

234
UCI Mtb Marathon World Championships


Download PDF

Giani: ‘Evento di straordinaria importanza’

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Per la Toscana che intende rimettersi in moto con slancio dopo questo lungo e forzato stop dovuto alla pandemia da Covid, si tratta di un evento di straordinaria importanza.

Anche questi campionati del mondo marathon master di mountain bike, che vengono organizzati al Ciocco, dove trent’anni fa si disputò il primo mondiale master svolto in Europa, rappresentano infatti la volontà di ripartire in grande stile sul piano sportivo ma anche economico perché è chiaro che un appuntamento del genere ha importanti ricadute sul territorio anche in chiave economica e sociale.

Ad affermarlo, nel corso della conferenza stampa di presentazione del mondiale marathon master di mountain bike in programma il prossimo 25 settembre al Ciocco, in Garfagnana, è stato il Presidente della Regione Toscana, Eugenio Giani, che ha anche ricordato:

Solo per rimanere al ciclismo e alla mountain bike, tra settembre ed ottobre, in Toscana si svolgeranno ben due campionati del mondo, quello master al Ciocco e la settimana dopo la Uci Mtb marathon world championship all’isola d’Elba, a dimostrazione della vivacità che ha lo sport toscano.

Il Presidente Giani, che si è soffermato sulle misure già messe in atto dalla Regione per sostenere le attività sportive in Toscana, tanto che per favorire la ripresa delle pratiche e la riapertura degli impianti “è stato stanziato più di 1 milione 800 mila euro”, si è inoltre complimentato con gli organizzatori di questo appuntamento iridato che comprenderà anche la giornata di domenica 26 con alcune manifestazioni collaterali tese a ricordare proprio l’evento del 1991.

Alla conferenza stampa, svoltasi oggi, venerdì 14 maggio, a Palazzo Strozzi Sacrati, ha partecipato anche la proprietaria del Ciocco, Marialina Marcucci, ex vicepresidente della Regione Toscana, che ha affermato:

Il bike vive un nuovo Novecento! Non solo professionisti e grandi appassionati, ma ciclismo familiare, giovanile, sociale e di comunità che in questi anni è tornato a fare tendenza e raccontarci di una nuova voglia di esperienze che siano di conoscenza emozione e scoperta.

La Toscana che riparte ed i suoi territori affrontano il cammino verso una nuova normalità raccontando di sé come paesaggio ideale per gli appassionati “della bicicletta”.

Il territorio della Valle del Serchio e la Garfagnana, da qui la nostra azienda, Il Ciocco, grazie agli investimenti degli ultimi anni per favorire lo svilupparsi di questa ritrovata voglia di bici, è pronta a dare il benvenuto a questo grande evento.

Il presidente del comitato toscano della Federazione ciclistica italiana, Saverio Metti, che organizza il campionato assieme alla Ciocco Sport Lab, si è soffermato sulla

grande valenza sportiva dell’avvenimento

evidenziando che

saranno presenti al via centinaia di atleti.

Il Sindaco di Barga, Caterina Campani, si è rallegrata per

l’importante evento sportivo e la grande opportunità per il territorio

mentre il testimonial dell’evento, Marco Aurelio Fontana, campione italiano e medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra, ha sottolineato l’evoluzione dello sport della mountain bike.

Il Direttore di Toscana promozione turistica, Francesco Tapinassi, ha evidenziato che sport, cicloturismo e sostenibilità sono i temi sui quali la Regione sta sviluppando il sistema della mobilita ciclabile in Toscana, definita

una visione strategica di sviluppo della mobilità e del turismo sostenibile

in cui

il turismo su due ruote rappresenta una della motivazioni di viaggio individuate per diversificare ed ampliare l’offerta turistica.

All’incontro con i giornalisti hanno preso parte, infine, anche l’Amministratore delegato del Ciocco, Andrea Barbuti, il responsabile dell’organizzazione dei mondiali Mtb master, Valerio Barsella, e l’organizzatore del mondiale di trent’anni fa, Marco Calamari.

Print Friendly, PDF & Email