Home Territorio Nuoto e pallanuoto: riapre l’officina dei campioni del Centro Ester

Nuoto e pallanuoto: riapre l’officina dei campioni del Centro Ester

229
Piscina Centro Ester Napoli


Download PDF

L’Haba Waba è affidata a Francesco Andrea Iacomino

Riceviamo e pubblichiamo.

La scuola di nuoto del Centro Ester di Napoli è già concentrata per una nuova stagione da vivere tutta d’un fiato.

Da lunedì 26 agosto sarà nuovamente attiva la segreteria per accogliere quanti vogliono avvicinarsi all’acqua per imparare trucchi e tecniche del più completo degli sport e, perché no proseguire in vasca a vivere un pizzico d’estate in più.

Quella legata al mondo del nuoto e della pallanuoto è stato da sempre uno dei settori più floridi della polisportiva di via Gian Battista Vela n.91 a Barra per numero di praticanti e per i nomi importanti regalati alla storia dello sport napoletano.

È possibile iscrivere i piccoli e le piccole a partire dai due anni e mezzo di età. Al di là dell’entusiasmo e la passione per il nuoto visto come uno sport da praticare, imparare a dare “del tu” all’acqua è anche un modo per costruirsi un futuro con meno fobie e soprattutto rischi minori, anche per delle semplici vacanze al mare.

Un recente studio di un pediatra dell’Università di Malta ha reso noto che in Italia c’è una vera e propria “emergenza nuoto”. Il 30% dei ragazzi fra i 7 e i 18 anni non sa nuotare, un fatto davvero sconcertante per un Paese circondato quasi interamente dal mare. Ecco perché tutti i genitori dovrebbero fare frequentare la piscina ai propri figli, anche solo per il tempo necessario per imparare a nuotare.

Al Centro Ester è anche possibile praticare un altro degli sport dalla tradizione vincente della città di Napoli ovvero la pallanuoto.

Spiega il responsabile del settore Umberto Vela:

Il corso di pallanuoto è rivolto ai ragazzi dai 9 agli 11 anni. Una scelta obbligata dalle dimensioni della vasca.
È possibile cominciare ad entrare a fare parte degli allievi selezionabili già dai 7 anni di età.

Si tratta dell’ormai noto Haba Waba, acronimo di Happy Baby Water Ball, parole che vogliono rappresentare la gioia di un bambino nel “gioco con la palla in acqua”: giocare e divertirsi a questa età deve essere la stessa cosa.

Il referente del settore è Francesco Andrea Iacomino, un nome importante in questa disciplina. Nato dal punto di vista sportivo proprio nel Centro Ester, ha frequentato tutta la trafila natatoria fino alle finali nazionali per poi passare alla pallanuoto.

Passato alla Canottieri Napoli ha concluso tutta la trafile giovanile per poi avere la grande emozione di fare parte della squadra partecipante al campionato di serie A1. Ha poi proseguito in A2 con lo Sporting Club Nuoto Napoli.

Print Friendly, PDF & Email