Home Territorio Napoli, presentato ‘Stati di Grazia e di Emergenza 2019’

Napoli, presentato ‘Stati di Grazia e di Emergenza 2019’

195
'Stati di Grazia e di Emergenza 2019'


Download PDF

Dal 16 luglio al 5 settembre 5 Teatri e 27 incontri: musica, danza, cinema e teatro tra Centro e Periferia

Riceviamo e pubblichiamo.

Si è tenuta oggi 15 luglio nella Sala Giunta di Palazzo San Giacomo, la conferenza stampa della rassegna Estate a Napoli – Toccare l’Orizzonte. Presenti l’Assessore alla Cultura e al Turismo Nino Daniele, Luigi Marsano de I Teatrini per la rassegna ‘I luoghi delle fiabe’ e i rappresentati dei collettivi coinvolti in Stati di Grazia e di Emergenza: Lello Serao, Carla Borrelli, Mariano Bauduin, Gennaro Sasso.

Estate a Napoli è l’appuntamento con l’arte e la cultura che quest’anno, dal 16 luglio al 5 settembre, ha in programma ‘Stati di Grazia e di Emergenza’ – Teatri – Comunità – Territori a cura di cinque storici collettivi teatrali della Periferia di Napoli: TAN – Teatro Area Nord, ntS – Nuovo Teatro Sanità, Beggars’ Theatre, NEST – Napoli Est Teatro e Sala Ichos.

Stati di Grazia e di Emergenza’, un Atto Teatrale Collettivo e Itinerante, seconda Edizione del Festival delle Periferie, unisce realtà teatrali che da tempo hanno deciso di lavorare insieme, avendo un comune denominatore: i Luoghi nei quali agiscono, le Periferie.

Spiega Serao:

Una straordinaria composizione di rete sorta in maniera naturale, come normalmente dovrebbe avvenire per le reti.

Un incontro nato dall’esigenza di mettere in comunicazione alcune periferie, in particolare Nord ed Est attraversando anche Napoli per quelle che sono le periferie interne della città.

Quest’anno siamo andati ad interpretare alcuni bisogni dei territori cercando di portare noi delle cose laddove non arrivano.

Una fitta programmazione che coinvolge, infatti, diversi luoghi della città; non solo i teatri, ma anche parchi, strade, siti storici come il Parco Eco della Filanda, il Forte di Vigliena, il Cimitero delle Fontanelle. Da San Giovanni a Teduccio all’Area Nord di Napoli passando per la Sanità, con l’intendo di superare la consueta idea di Periferia ed immaginarla come luogo in cui restare per costruire.

Venti giorni circa di spettacoli, performance, mostre, cinema, reading e laboratori, che si inseriscono nella Programmazione Culturale del Comune di Napoli, in continuità con il tema conduttore scelto dall’Assessorato alla Cultura per la manifestazione Estate a Napoli, giunta quest’anno alla sua quarantesima edizione.

Ingresso e navetta gratuiti fino ad esaurimento posti.

Programma

Print Friendly, PDF & Email