Home Campania Comune di Napoli Napoli, incontro in Comune con scuole del primo ciclo

Napoli, incontro in Comune con scuole del primo ciclo

669
Patrizio Oliva, Gianluca Basile, Luigi de Magistris, Annamaria Palmieri e Alessandra Clemente


Download PDF

Presentazione del piano di indagini per la vulnerabilità sismica e inviti a Universiade

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Comune di Napoli.

Oggi pomeriggio, 30 maggio, in Sala Giunta, alla presenza del Sindaco Luigi de Magistris e dell’Assessore alla Scuola Annamaria Palmieri si è svolto l’incontro con tutte le scuole del primo ciclo di Napoli per presentare il piano di indagini per la vulnerabilità sismica, finanziato con Patto per Napoli, che coinvolgerà 333 edifici scolastici con un impegno di oltre 11 milioni di euro.

Presente, accanto al coordinatore area manutenzioni March. Ghezzi la task force per l’edilizia scolastica della Presidenza del Consiglio dei Ministri coordinata dell’ingegneria Cioffi.

L’incontro è stato l’occasione anche per invitare la comunità educante napoletana alle Universiadi che coinvolgeranno 8000 giovani di 128 paesi del mondo. Incontro tra popoli, culture all’insegna dello sport e dello spettacolo, dei valori della pace e della coesione. con il Sindaco sono intervenuti il campione olimpionico Patrizio Oliva, il Commissario straordinario Gianluca Basile che ha offerto alle scuole voucher omaggio per l’accesso alle gare, accesso che sarà gratuito per i minori di 18 anni.

A salutare le scuole anche il Presidente della commissione scuola Luigi Felaco, l’Assessore ai giovani Alessandra Clemente e l’Assessore allo sport Ciro Borriello, che ha insistito sulla bellezza della sfida che attende Napoli che sarà in vetrina nel mondo.

Ha dichiarato l’Assessore Palmieri:

L’impegno delle scuole e per le scuole è uno degli elementi distintivi della nostra città e ne andiamo orgogliosi. Per questo esse saranno al centro anche per le Universiadi, perché ci piace l’idea di vedere lo stadio San Paolo e gli impianti riempiti di giovani e del loro entusiasmo.

Print Friendly, PDF & Email