Home Territorio Marina Militare: commemorazione 74° Anniversario Liberazione d’Italia

Marina Militare: commemorazione 74° Anniversario Liberazione d’Italia

594
Marina Militare


Download PDF

Il programma a Napoli

Riceviamo e pubblichiamo da MARICOMLOG di Napoli.

Il prossimo 25 aprile 2019, la Marina Militare in collaborazione con il Comune di Napoli, celebrerà il 74° Anniversario della Liberazione d’Italia dal nazifascismo, per ricordare coloro che hanno sacrificato la propria vita per assicurare un futuro prospero e libero alle successive generazioni.

Le cerimonie di omaggio ai caduti si svolgeranno rispettivamente presso:
a. Deposizione Corona Stele ai Caduti, via Cesario Console in prossimità del Circolo Ufficiali M.M.:
b. Mausoleo di Posillipo;
c. Monumento a Salvo D’Acquisto, piazza Carità.

Alla cerimonia saranno presenti il Presidente della Camera dei Deputati, On. Roberto Fico, il Prefetto di Napoli, Dr.ssa Carmela Pagano, il Comandante di MARICOMLOG, Ammiraglio di Squadra Eduardo Serra, il Sindaco di Napoli, dott. Luigi de Magistris, il Presidente della Regione Campania, dott. Vincenzo De Luca e le rappresentanze degli Enti locali, delle autorità civili e militari, unitamente al personale in servizio e in congedo e alle relative Associazioni Combattentistiche e d’Arma.

Programma della cerimonia:
– ore 09:30 deposizione Corona Stele ai Caduti – in via Cesario Console rappresentanze esclusive M.M.;

– ore 10:15 il Prefetto accompagnerà il Presidente della Camera dei Deputati nella deposizione della corona al Mausoleo di Posillipo.

– ore 11:00 il Presidente della Camera dei Deputati sarà accompagnato dal Prefetto nella deposizione della corona al Monumento Salvo D’Acquisto, Piazza Carità, seguiti in seconda schiera in linea dalle seguenti Autorità civili e militari:
• Presidente della Regione Campania;
• Sindaco di Napoli;
• Sindaco della città Metropolitana;
• Comando del Presidio Militare Interforze.

Dopo la deposizione, al momento del raccoglimento, viene eseguito il “Silenzio”, al termine verrà eseguito l'”Inno Nazionale”.

Print Friendly, PDF & Email