Home Territorio Maratona di Poesia in soccorso di Radio Radicale al Barrio’s

Maratona di Poesia in soccorso di Radio Radicale al Barrio’s

197
Radio Radicale

Il 16 e 17 marzo a Milano

Riceviamo e pubblichiamo.

Mentre è in arrivo in consiglio Comunale una mozione bipartisan a favore di Radio Radicale questo weekend sarà la poesia a venire in soccorso della creatura di Pannella, al momento condannata a chiudere il 20 maggio dai tagli ai fondi per la trasmissione dei lavori parlamentari decisi da questo governo.
Il 16 e 17 marzo, al Teatro Edi Barrio’s e Barrio’ s Live di Milano, ci sarà infatti una nuova edizione speciale de la Piuma sul baratro; 27 ore ininterrotte di poesia e arte a cura di Massimo Silvotti e Sabrina De Canio, rispettivamente direttore e direttrice didattica del Museo della Poesia di Piacenza, e con la collaborazione di Mauro Toffetti, poeta e trait d’union con la Radio.

La manifestazione, che per caratterizzazione qualitativa e durata non ha eguali nel panorama poetico e artistico internazionale, in questa nuova edizione si arricchisce di nuovi ed inediti significati.

Ha commentato Massimo Silvotti:

È la prima volta, credo, che la polis chieda aiuto alla poesia e all’arte. È questo aspetto, estremamente simbolico, che mi ha fatto decidere di accettare una sfida così peculiare per valori espressi e complessità organizzative.

Centoquaranta poeti, musicisti, artisti e performer di fama anche internazionale, tutti accomunati, per una volta, dalla volontà di privilegiare l’ascolto, anziché la propria auto referenzialità artistica.

Anche qui, come si vede, sono numerose le affinità tra la Piuma sul baratro, ideata nel 2016 dallo stesso Silvotti, con il contributo del Movimento del Realismo terminale, e il ruolo giocato in tanti anni da Radio Radicale. La Poesia e l’Arte semplicemente non potrebbero esistere senza la necessaria libertà espressiva; così come la democrazia, la quale non potrebbe sussistere senza le voci degli altri da sé.

Non sappiamo se questa originale manifestazione contribuirà veramente a scongiurare la chiusura di una Radio che ha fatto del Servizio Pubblico il proprio imperativo morale, ma invitiamo a riflettere sul senso di una operazione culturale, la quale mette al centro del proscenio politico, il coraggio e la generosità della Poesia, quale baluardo di democrazia.

Nell’attesa della maratona tutti possono firmare la petizione a favore di Radio Radicale su change.org arrivata in pochi giorni oltre le 20.000 sottoscrizioni.