Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, seduta di Consiglio regionale 17 maggio 2022

Lombardia, seduta di Consiglio regionale 17 maggio 2022

250
Palazzo Pirelli


Download PDF

Prevista l’inaugurazione della mostra ‘Sui passi della violenza’, promossa in collaborazione con UNAVI

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio regionale della Lombardia.

Due progetti di legge in discussione nella seduta di Consiglio regionale convocata per martedì 17 maggio alle ore 10:00.
Il primo promuove e valorizza i cosiddetti ‘Viaggi della Memoria’, fisici o virtuali, attraverso la concessione di finanziamenti regionali. I contributi saranno assegnati con apposito bando annuale, ai progetti didattici presentati dalle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado statali e paritarie della Lombardia, dagli Enti Locali, da associazioni e organizzazioni territoriali senza scopo di lucro.

Il secondo progetto di legge amplia i confini del Parco regionale del Mincio che passerà dagli attuali 16 mila ettari a 16.497 ettari. Con la definitiva approvazione del provvedimento il parco ingloberà le Riserve naturali Garzaia di Pomponesco, Palude di Ostiglia, Isola Boscone, Complesso morenico Castellaro Lagusello e il monumento naturale Area umida di San Francesco.

All’ordine del giorno anche la proposta di legge al parlamento che punta a semplificare la regolarizzazione delle piccole difformità edilizie e due proposte di atto amministrativo: la prima definisce il piano strategico e operativo regionale di preparazione e risposta a una eventuale pandemia influenzale, la seconda stabilisce le linee di indirizzo per l’assegnazione dei contributi regionali a sostegno delle scuole dell’infanzia autonome.

Nella pausa dei lavori consiliari alle ore 13 nello spazio espositivo al piano di terra di Palazzo Pirelli sarà inaugurata la mostra ‘Sui passi della violenza’, che sarà visitabile fino al 20 maggio. Si tratta di una mostra itinerante, frutto di un progetto artistico e di comunicazione che intende fornire uno strumento culturale per contribuire alla prevenzione del fenomeno della violenza.

L’iniziativa è promossa dal Consiglio regionale in collaborazione con l’Associazione Unione Nazionale delle Vittime, UNAVI.

 

Print Friendly, PDF & Email