Home Lombardia Regione Lombardia Lombardia, benzinai: nuove regole per rete impianti GPL e Metano

Lombardia, benzinai: nuove regole per rete impianti GPL e Metano

353
distributore di benzina


Download PDF

Agevolazioni per chi aprirà distributori nelle zone più carenti e incentivi finalizzati alla modernizzazione degli impianti

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Il Consiglio regionale, presieduto da Alessandro Fermi, questo pomeriggio, 12 novembre, ha approvato all’unanimità il nuovo programma di qualificazione e ammodernamento della rete di distribuzione dei carburanti, relatrice Claudia Carzeri, Forza Italia.
L’obiettivo è quello di assicurare un’adeguata ed equilibrata copertura del prodotto GPL stabilendo la presenza sulle strade ordinarie di almeno un impianto GPL ogni 16.800 abitanti e 1 ogni 45.000 per quelli di distribuzione di metano per autotrazione.

Le nuove norme intendono aumentare gli standard di sicurezza e qualità urbanistica degli impianti, consentendo anche al gestore di integrare la sua attività con servizi “collaterali” a quello di rifornimento di carburante. Il provvedimento approvato oggi introduce inoltre agevolazioni per chi aprirà distributori nelle zone più carenti, aree di montagna e piccoli Comuni, e prevede incentivi finalizzati alla modernizzazione degli impianti.

Ha detto la relatrice Carzeri:

Forte attenzione è stata data negli ultimi anni all’ambiente. In 10 anni l’erogato della benzina è stato visibilmente ridotto mentre il gasolio è cresciuto e il GPL sta sempre più prendendo piede.

Questo atto regionale non può che migliorare questa situazione garantendo efficienza dei servizi, diffusione e sostenibilità ambientale. Con questo provvedimento di revisione e aggiornamento viene data una svolta ancora più innovativa al settore lombardo.

In sede di discussione generale è intervento il Consigliere del Movimento Cinque Stelle Raffaele Erba, che ha sottolineato il contributo del suo gruppo al provvedimento in relazione all’attenzione che Regione Lombardia deve prestare alla mobilità elettrica e alla diffusione delle colonnine di ricarica dei veicoli e il Sottosegretario con delega ai rapporti con il Consiglio Regionale Fabrizio Turba, Lega, che ha portato i ringraziamenti dell’Assessore allo Sviluppo Economico Alessandro Mattinzoli, per un provvedimento, ha detto

che è basato su un’analisi approfondita della rete distributiva e delle principali tendenze in corso, che è stato oggetto di confronto e condivisione sia con gli stakeholder di riferimento nell’ambito della consulta regionale carburanti sia con la quarta commissione che l’ha approvato all’unanimità.

Print Friendly, PDF & Email