Home Territorio ‘Lievi e precisi come determinati voli’ a Palazzo Pirelli

‘Lievi e precisi come determinati voli’ a Palazzo Pirelli

521
'Lievi e precisi come determinati voli. Sguardi altri sulla ricerca e la cura dei tumori'


Download PDF

In mostra dal 15 al 28 marzo 2019 a Milano le opere del progetto di collaborazione scientifica e culturale tra Accademia di belle arti di Brera e Istituto Nazionale dei Tumori con il coordinamento dell’Associazione PROMETEO onlus

Riceviamo e pubblichiamo.

‘Lievi e precisi come determinati voli. Sguardi altri sulla ricerca e la cura dei tumori’. Questo è il nome della mostra aperta al pubblico in programma da venerdì 15 a giovedì 28 marzo 2019 a Palazzo Pirelli, Spazio Eventi a Milano.

Un’esposizione di lavori pittorici e fotografici risultato del workshop realizzato lo scorso anno all’Istituto Nazionale dei Tumori da giovani artisti dell’Accademia delle Belle Arti di Brera con il coordinamento di Onlus PROMETEO.

‘Lievi e precisi come determinati voli. Sguardi altri sulla ricerca e la cura dei tumori’ è l’incontro tra due mondi apparentemente distanti: la creatività del mondo degli artisti e il metodo ed il rigore dei medici. Una dimostrazione concreta di come arte e scienza hanno più punti in comune di quel che si possa pensare, dalla cui interazione è nata un’esperienza profonda e positiva che si rivela attraverso un lavoro corale di grande suggestione.

Il progetto è iniziato nel novembre 2017, quando otto specializzandi dell’Accademia di Brera afferenti al corso di pittura del Prof. Stefano Pizzi, titolare della Cattedra di Pittura e Responsabile Artistico del progetto, e al corso di fotografia d’arte tenuto dal Prof. Cosmo Laera, hanno partecipato ad una serie di incontri con l’équipe del Prof. Vincenzo Mazzaferro Direttore della Struttura di Chirurgia Epato – gastro – pancreatica e Trapianto di Fegato dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, Responsabile Scientifico del progetto. Coinvolti anche i pazienti, il personale ospedaliero e i volontari dell’Associazione PROMETEO, per uno scambio di conoscenze e di esperienze a 360 gradi nella routine ospedaliera.

Le patologie tumorali nella percezione comune sono spesso avvolte da un’aura negativa e di paura che inevitabilmente caratterizza la condizione del malato. Attraverso la realizzazione di opere artistico – visive prodotte a seguito delle esperienze comuni avvenute nel corso del workshop, si è cercato proprio di creare un nuovo approccio alla malattia nell’ottica di un complessivo ripensamento sul discorso del cancro.

Uno scambio di saperi relativi ai diversi ambiti di ricerca scientifica e artistica con l’obiettivo di aiutare i pazienti nel loro percorso e avvicinare il pubblico al tema dei tumori con un nuovo approccio.

PROMETEO ha coadiuvato, supportato e promosso questo percorso interdisciplinare in linea con gli obiettivi dell’Associazione: la cura e l’attenzione alla condizione umana dei pazienti e il supporto alla ricerca clinica.

Le testimonianze e i lavori pittorici e fotografici sono esposti nella mostra a Palazzo Pirelli e raccolti in una pubblicazione curata dagli stessi Pizzi, Laera e Mazzaferro per diffondere ad un pubblico il più vasto possibile i risultati di questa collaborazione artistico – scientifica grazie al contributo di Fondazione Cariplo e al patrocinio della Regione, Città metropolitana, Comune di Milano e Università degli Studi di Milano.

Dichiara il Prof. Stefano Pizzi:

L’esperienza è stata sotto ogni punto di vista positiva. I lavori dei ragazzi sono di indubbia qualità.
La pubblicazione scientifica, realizzata con il contributo della Fondazione Cariplo, è di ottima fattura e ci auguriamo possa aiutare a trasmettere al pubblico un rinnovato approccio alla malattia grazie anche alla professionalità e alle capacità di chi ogni giorno si dedica ad assistere gli altri.

Aggiunge il prof. Cosmo Laera:

Grazie alla delicatezza e alla totale disponibilità degli operatori, dei medici, delle famiglie, degli ospiti e dei volontari, e grazie all’energia che ci hanno trasmesso, è stato possibile realizzare con l’Accademia di Brera, studenti e colleghi, un processo di ricerca artistica, a cui possiamo guardare con la lucida emozione del risultato raggiunto e che possiamo considerare un punto di partenza, o di ripartenza, un segnale di cambiamento nelle esperienze di tutti.

Conclude il Prof. Vincenzo Mazzaferro:

L’obiettivo era quello di ottenere una contaminazione virtuosa.
La sensibilità artistica a contatto con quella scientifica ha dato risultati sorprendenti, in un’ottica più moderna di studio e percezione della malattia.

Gli incontri che hanno visto coinvolgere non solo i nostri medici, i ricercatori e gli artisti, ma anche i pazienti, le loro famiglie e i volontari hanno permesso di raggiungere gli obiettivi che ci eravamo prefissi, vale a dire la mostra, la pubblicazione scientifico – artistica e, aspetto ancora più importante, la creazione di nuovi stimoli per le rispettive ricerche.

Si ringraziano Regione Lombardia e Amici dell’Accademia di Brera per il supporto all’iniziativa.

‘Lievi e precisi come determinati voli. Sguardi altri sulla ricerca e la cura dei tumori’
Palazzo Pirelli – Spazio Eventi
Milano

Inaugurazione giovedì 14 marzo 2019, ore 18:00.
Ingresso da piazza Duca d’Aosta.
Esposizione da venerdì 15 a giovedì 28 marzo Ingresso da via Fabio Filzi 22
dalle ore 10:00 alle ore 18:00 – ultimo ingresso ore 17:30. Chiuso sabato e domenica.
Entrata libera.

Info:
www.accademiadibrera.milano.it
www.istitutotumori.mi.it
http://www.onlusprometeo.org/

Onlus PROMETEO
Progetto Malattie Epatiche Trapianti e Oncologia
Nata all’interno dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano, l’Associazione è impegnata nel sostegno dei malati ricoverati per interventi all’apparato digerente o il trapianto di fegato e dei loro familiari, con l’obiettivo di migliorarne la qualità di vita.
Fondata nel 1999 per volontà di alcuni ex pazienti e del Prof. Vincenzo Mazzaferro, Direttore S.C. Chirurgia indirizzo oncologico 1, Epato – gastro – pancreatico e Trapianti di fegato, dell’Istituto Tumori, vuole rispondere in modo concreto e attivo alle problematiche dei pazienti e ai loro familiari con progetti mirati all’accoglienza e a fare cultura.
Per l’accoglienza, Onlus PROMETEO offre uno sportello di supporto e orientamento, attività di intrattenimento e ricreative, e CasaPROMETEO, alloggi a condizioni agevolate nei pressi dell’ospedale.

Per Onlus PROMETEO cura dei pazienti significa anche fare cultura e sostenere concretamente la ricerca, favorendo così la conoscenza, lo studio, le cure e la prevenzione delle malattie del fegato, delle vie biliari e del pancreas; la donazione degli organi e l’organizzazione dei trapianti; lo sviluppo delle nuove tecniche chirurgiche e mediche attraverso la stretta collaborazione con l’équipe del Prof. Mazzaferro.

Per questo lavora per sviluppare sensibilità circa l’umanizzazione della cura e una cultura dell’accoglienza del malato e della sua famiglia; fornire supporto alla ricerca clinica con l’erogazione di borse di studio a medici del Reparto; offrire informazione e formazione per le persone che hanno subito un trapianto di fegato.
Per la sua attività Onlus PROMETEO ha ricevuto vari riconoscimenti, fra i quali nel 2011 l’attestato di Civica Benemerenza del Comune di Milano.

Print Friendly, PDF & Email