Home Lombardia Regione Lombardia Iniziative culturali in Lombardia: investimenti in crescita

Iniziative culturali in Lombardia: investimenti in crescita

141
Barbara Mazzali


Download PDF

La situazione fotografata dalla relazione esaminata dal Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione

Riceviamo e pubblichiamo dall’Ufficio Stampa del Consiglio Regionale della Lombardia.

Cresce l’offerta culturale in Lombardia. La situazione è fotografata dalla relazione sull’attuazione della legge regionale che disciplina le politiche per la cultura, esaminata oggi, 21 novembre, dal Comitato Paritetico di Controllo e Valutazione, CPCV, presieduto da Barbara Mazzali, FdI.
Secondo quanto riportato dal documento illustrato da Manfredi Palmeri, EpI, e da Angelo Orsenigo, PD, nel 2018 all’industria culturale lombarda sono andati più di 30,2 milioni di euro, di cui l’84% è costituito da risorse autonome della Regione, il 14% da fondi europei.

Hanno beneficiato dei contributi regionali diversi enti locali, associazioni, fondazioni, imprese e operatori del settore culturale e creativo per realizzare progetti che spaziano dal recupero di beni culturali, alle attività di spettacolo e cinema alla valorizzazione delle identità locali della Lombardia.

Con l’Avviso unico e altri bandi pubblici sono stati finanziati, tra l’altro, 84 progetti per adeguamento strutturale e tecnologico delle sale, 3.452mila euro, 75 interventi annuali di promozione educativa e culturale, 533mila euro, 71 interventi urgenti per la valorizzazione dei beni culturali dei Comuni, 1.655mila euro.

Migliora anche il gradimento dell’abbonamento Musei Lombardia, la card che permette di accedere liberamente ai musei, parchi, siti archeologici, collezioni pubbliche e private, nonché alle mostre temporanee in Lombardia; nel 2018 hanno aderito al circuito 151 musei, sono stati acquistati 23.896 abbonamenti, +3% rispetto al 2017, e registrati 116.666 ingressi, +16% rispetto al 2017.

La relazione riferisce anche della riattivazione dal 2017 dell’Osservatorio dedicato ai fenomeni riconducibili all’ambito culturale. Si tratta di un supporto importante che potrà fornire in modo sistematico dati e informazioni che sono la base per una governance del settore e per una corretta programmazione degli investimenti.

La Relazione evidenzia inoltre l’avanzamento delle attività propedeutiche all’attuazione dei Piani Integrati della Cultura, che verranno sostenuti tramite un bando pluriennale, risorse dedicate 6,6 milioni di euro.

Il Comitato Paritetico ha quindi deliberato di trasmettere gli esiti dell’esame alla Commissione consiliare competente per materia e di inviare il documento all’Assessore all’Autonomia e Cultura per ulteriori approfondimenti.

Dati della Clausola valutativa

Print Friendly, PDF & Email