Home Territorio ‘I sette giorni di Simon Labrosse’ al Nouveau Théâtre de Poche

‘I sette giorni di Simon Labrosse’ al Nouveau Théâtre de Poche

1007
'I sette giorni di Simon Labrosse'


Download PDF

Lo spettacolo, in scena il 19, 20 e 21 maggio e il 26, 27 e 28 maggio conclude la stagione teatrale ‘Effetto farfalla’ del Nouveau Théâtre de Poche di Napoli

‘I sette giorni di Simon Labrosse’ di Carole Frèchette è la pièce conclusiva della fortunatissima stagione teatrale del Nouveau Théâtre de Poche di Napoli, in scena, per la prima volta in Italia, il 19, 20 e 21 maggio e il 26, 27 e 28 maggio, feriali ore 21:00, festivi ore 19:00, con Flavio D’Andrea, Gennaro Madonna, Niamh McCann.

Costumi Fabiana Amato, scene Stefano Sorrentino, disegno luci Gennaro Madonna, dramaturg Daniele Giampaolo, assistenti alla regia Cristina Calandro e Marianna Bentivoglio, aiuto regia Irene Latronico, regia Davide Raffaello Lauro.

Lo spettacolo è prodotto dal Nouveau Théâtre de Poche.

Creazione in Québec

‘I sette giorni di Simon Labrosse’ di Carol Fréchette è stato allestito e messo in scena il 12 febbraio del 1997 nella sala Pierrette-Gaudreault di Jonquière, con la regia di Benoît Lagrandeur, con Stéphane Guignard (Simon), Sarah Doré (Nathalie) e Michel Lalancette (Léo). Lo spettacolo è stato prodotto dal Théâtre La Rubrique.
L’autrice ha ricevuto il sostegno del Consiglio delle Arti e della Letteratura del Québec per la scrittura di questa pièce.

Creazione in Belgio

‘I sette giorni di Simon Labrosse’ è stato allestito e messo in scena il 4 aprile 1997 al Théâtre Le Café a Bruxelles, con la regia di Philippe Blasband, con Miguel Decleire (Simon), Aylin Yay (Nathalie) e Serge Larivière (Léo). Lo spettacolo è stato prodotto da Philippe Blasband e dal Théâtre Le Café.

Creazione in Francia

‘I sette giorni di Simon Labrosse’ è stato allestito e messo in scena il 20 gennaio 1999 al Théâtre Les Tisserands a Lomme, con la regia di Didier Kerckaert, luci di Olivier Vanderdonckt, scenografia e costumi di Véronique Lambert e Lucie Mourier, con Géraldine Barbe (Nathalie), Stéphane Delbassé (Simon) e Jean-Pierre Duthoit (Léo). Lo spettacolo è stato prodotto dal Théâtre Octobre.

Note di regia

‘I sette giorni di Simon Labrosse’ è un’opera politico – comica che riecheggia il nostro mondo attuale, prendendone in prestito tutti i temi: speranza, delusione, malattia, crisi, amore.
Fa una dichiarazione generale della nostra vita quotidiana senza moralismi. L’autrice ci racconta la nostra vita attraverso personaggi atipici e complessi.

Simon è disoccupato, ma non si scoraggia, ogni mattina inventa un nuovo lavoro per tirare avanti. Per condividere le sue grandi idee con il mondo, oltre che per pagare l’affitto, decide di mettere in scena sette giorni della sua vita, supportato da due compagni: Léo, il suo vecchio e unico amico, è morbosamente negativo e Nathalie, conosciuta tramite un annuncio, è ossessionata dalla sua straordinaria vita interiore.

Nulla si svolgerà come Simon aveva pianificato… dietro questa giocosa argomentazione, Carole Fréchette ci parla, attraverso la disperata ricerca di Simon, della difficoltà di trovare il proprio posto nel nostro mondo attuale.

La combinazione della drammatica situazione di Simon, l’umanità dei personaggi, toccanti e poetici, la scrittura divertente e ritmata di Carole Fréchette, rende ‘I sette giorni di Simon Labrosse’ un’opera teatrale sorprendente, proposta in questo allestimento in prima nazionale.
Davide Raffaello Lauro

Per info e prenotazioni:
Nouveau Théâtre de Poche
Via Salvatore Tommasi 15/16
Napoli
081-5490928 / 331-2714592
theatre.depoche@libero.it

Print Friendly, PDF & Email