Home Lombardia Regione Lombardia ‘Gimondi Camp’: un’estate in bici sulle orme del campione orobico

‘Gimondi Camp’: un’estate in bici sulle orme del campione orobico

716
Gimondi Camp


Download PDF

Presentato a Palazzo Pirelli il campo estivo che si svolgerà in quattro comuni di tre diverse province lombarde

Riceviamo e pubblichiamo.

Il ciclismo come scuola di vita sull’esempio del grande campione Felice Gimondi. Questo è il ‘Gimondi Camp’, progetto ludico ricreativo per bambini e bambine dai 5 ai 12 anni, che è stato presentato oggi, 26 maggio, a Palazzo Pirelli.
La manifestazione si terrà fra giugno e luglio secondo il seguente calendario:

dal 13 al 18 giugno ad Almenno San Salvatore (BG);
dal 27 giugno al 2 luglio a Corte Franca (BS);
dal 4 al 9 luglio a Cene (BG);
dal 11 al 16 luglio a Cassano d’Adda (MI).

Il ‘Gimondi Camp’ vuole essere una vacanza sportiva, sana, sicura e divertente all’insegna dello sport e della bicicletta, sotto la guida di allenatori appositamente preparati, che accompagneranno i giovani partecipanti nella crescita sportiva oltre a insegnare loro l’educazione stradale, l’utilizzo e la riparazione della bicicletta e tante altre nozioni utili.

Ha spiegato Giovanni Malanchini, Consigliere Segretario dell’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale:

Questo è un campo estivo innovativo, che rappresenta una bella pagina di collaborazione fra istituzioni, associazioni sportive, realtà imprenditoriali e sociali del territorio, università.

Una manifestazione che riprende i valori del grande Felice Gimondi, gli stessi della nostra terra: capacità di sacrificio e voglia di non mollare.

Caratteristiche emerse in maniera limpida anche negli ultimi anni, caratterizzati dalle difficoltà e dai drammi della pandemia. Ora siamo qui per ripartire e lo facciamo nel modo migliore attraverso lo sport.

Questo campo estivo, ha assicurato Norma Gimondi, Vice Presidente Federazione Ciclistica Italiana e membro della Giunta CONI:

non è un evento fine a se stesso, ma fa parte di un progetto destinato a crescere: nei prossimi anni avvieremo 8 camp in tre regioni diverse e uno di questi sarà pensato e realizzato per favorire la partecipazione di bambini diversamente abili.

Con le nostre manifestazioni non vogliamo trovare dei nuovi campioni, ma abbiamo l’ambizione di preparare al meglio i cittadini di domani.

Oltre alla pratica sportiva, infatti, grande spazio verrà dedicato alla formazione.

Ha anticipato Massimo Gimondi, Presidente Gimondi Camp e presidente No.Ma.Sport:

Insegneremo ai ragazzi i rudimenti di meccanica in maniera che oltre ad andare in bicicletta, i ragazzi sappiano anche come si cambia una gomma bucata o come si effettuano piccole riparazioni.

Inoltre, saranno presenti anche agenti della Polizia Stradale che terranno lezioni di educazione stradale, perché la sicurezza è essenziale quando si viaggia su due ruote.

Un altro partner importante del progetto, è l’Università di Bergamo. Ad accompagnare gli iscritti al campo estivo, ci saranno anche alcuni studenti del Corso di Studi in Scienze Motorie e Sportive dell’Ateneo orobico.

Ha detto il Professor Antonio Borgogni, Presidente del C.d.S. in Scienze Motorie e Sportive, Università degli Studi di Bergamo:

I laureandi hanno risposto con entusiasmo all’iniziativa. Per loro non solo è una interessante opportunità che li prepara al lavoro, ma anche una grande esperienza umana e formativa.

Print Friendly, PDF & Email