Home Umbria Perugia Gian Maria Tosatti in mostra al CIAC di Foligno (PG)

Gian Maria Tosatti in mostra al CIAC di Foligno (PG)

568
Gian Maria Tosatti - ph Lorenzo Palmieri
Gian Maria Tosatti - ph Lorenzo Palmieri


Download PDF

‘Spazio #09 – Mi ricordo’ sarà in mostra dal 22 aprile al 2 luglio

Riceviamo e pubblichiamo.

Dopo l’esposizione di successo al Padiglione Italia alla 59a Biennale d’Arte di Venezia e quella attualmente in corso al Pirelli HangarBicocca a Milano, l’artista Gian Maria Tosatti (Roma, 1980) presenterà una sua nuova opera site specific al Centro Italiano Arte Contemporanea (CIAC) di Foligno (PG).
La Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, con la curatela del direttore artistico Italo Tomassoni, presenta dal 22 aprile al 2 luglio 2023, opening sabato 22 aprile alle ore 18:00, l’opera ‘Spazio #09 – Mi ricordo’.

I servizi di mostra saranno a cura di Maggioli Cultura che si occuperà anche, insieme al curatore, degli approfondimenti tematici e delle visite guidate.

‘Spazio #09 – Mi ricordo’ è un intervento progettato da Gian Maria Tosatti specificamente per la grande sala del CIAC. L’opera è un unico intervento ambientale estremamente immateriale che attraverserà lo spazio punteggiandolo di misteriose luci, la cui presenza può rimandare a molti significati intimi che il visitatore è chiamato ad evocare.

Il titolo è un riferimento all’infanzia, un momento della vita in cui la percezione della realtà fisica e di quella interiore, talvolta, coincidono e si sovrappongono, creando una poetica confusione.

L’arte consente per un tempo preciso e in uno spazio determinato – ovvero i confini di un’opera – di vivere lo stesso rapimento anche nell’età adulta.

L’opera fa parte del progetto ‘Le considerazioni sugli intenti della mia prima comunione restano lettera morta’, un ciclo di opere iniziato nel 2009 e che segue il percorso dell’artista, raccogliendo le riflessioni legate al rapporto tra l’uomo e il suo tracciato esistenziale.

Per la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno questo evento culturale rappresenta uno snodo fondamentale del suo impegno nella diffusione della conoscenza dell’arte contemporanea, oltre che il naturale prosieguo della collaborazione tra l’artista Gian Maria Tosatti e il CIAC avviata con l’importante presenza della Fondazione Carifol tra i sostenitori maggiori del Padiglione Italia ‘Storia della notte e destino delle comete’ della 59a Biennale di Venezia.

Per il Presidente Umberto Nazzareno Tonti e il Consiglio di Amministrazione è grande la soddisfazione di poter concludere il proprio mandato inserendo nella programmazione 2023 del CIAC questa mostra – evento dal forte impatto artistico e l’onore di poter includere tra gli artisti che hanno esposto a Foligno anche Gian Maria Tosatti, artista visivo e performativo dal grande richiamo internazionale.

Il direttore artistico Italo Tomassoni curerà la mostra introducendola con un testo critico che sarà stampato nel relativo Catalogo.

Informazioni sulla mostra:
0742-357035 / 366-6635287
info@ciacfoligno.it / www.ciacfoligno.it

L’artista

Gian Maria Tosatti (Roma, 1980) è un artista visivo italiano. I suoi progetti sono indagini a lungo termine su temi legati al concetto di identità, sia sul piano politico che spirituale.

Il suo lavoro consiste principalmente in grandi installazioni site specific concepite per interi edifici o aree urbane. La sua pratica coinvolge spesso le comunità connesse ai luoghi in cui le opere prendono corpo.

Nel 2015 la rivista internazionale Art Review lo ha inserito nella lista dei 30 artisti più interessanti della sua generazione (Future Greats).
Tosatti è anche giornalista e scrittore. È editorialista per il Corriere della Sera e per la rivista Opera Viva. Scrive saggi sull’arte e la politica.
È direttore artistico della Quadriennale di Roma per il triennio 2021-2024.
Nel 2022 è l’unico artista del Padiglione Italia alla 59a Biennale di Venezia.

Ha sviluppato mostre e progetti personali presso il Pirelli Hangar Bicocca (Milano 2023), Tarlabaşi district, Istanbul (2021), lago di Kuyalnik, Odessa (2020), A4 Arts Foundation, Città del Capo (2019), l’Homo Novus Festival (Riga – 2018), Palazzo Biscari, Catania (2018), la Galleria Lia Rumma (Napoli, 2017), Museo Madre, Napoli (2016); il Museo Archeologico di Salerno (Salerno – 2014), la Fondazione Morra (Napoli – 2013-2016), il CIAC (Genazzano, Roma – 2009).

Il suo lavoro è stato esposto alla Galleria Nazionale (Roma – 2017, 2018), al PetahTikvaMuseum of Art (PetahTikva – 2017), all’American Academy in Rome (Roma – 2013), al Museo Villa Croce (Genova – 2012), al Palazzo delle Esposizioni (Roma – 2008), al Chelsea Art Museum (New York – 2009), alla BJCEM (2014), alla Castelli Gallery (New York – 2019) e in altri luoghi nazionali e internazionali.

Tosatti è vincitore del Premio Frescobaldi (2020), del Premio New York (2017), del Premio Fondazione Ettore Fico (2016) e del Premio Terna (2008).

Print Friendly, PDF & Email