Home Territorio Estero Euro 2024: l’Italia ripeterà l’impresa di Wembley?

Euro 2024: l’Italia ripeterà l’impresa di Wembley?

266
Euro 2024 - Italia


Download PDF

Nella scorsa edizione degli Europei giocati in Inghilterra, l’Italia non era partita coi favori dei pronostici, eppure la compagine azzurra aveva sovvertito le previsioni, battendo proprio gli inglesi a casa loro in finale.

Ma stavolta è diverso, perché chiuso il ciclo dei Bonucci e Chiellini – ultimi baluardi azzurri di Mancini protagonisti assoluti anche nella finalissima di Wembley nel 2021 – Spalletti è ripartito quasi da zero.

Con tante possibilità e poche certezze, pressione a mille – aggravata dal caso calcioscommesse che ha coinvolto due titolari come Zaniolo e Tonali – e un ricambio generazionale avviato ma ancora non definitivo.

Sarà anche per questi motivi che l’Italia non rientra tra le favorite dal pronostico Euro 2024 degli esperti di Wincomparator, sebbene debba difendere il titolo conquistato nella scorsa edizione.

Se Spalletti sembra avere le idee chiare sul gruppo che porterà in Germania, l’Italia si affaccia all’Europeo tedesco da campione in carica con pochissimi punti di riferimento in campo, e una situazione addirittura allarmante per quanto riguarda l’attacco, reparto storicamente di altissima qualità.

Alcune nazionali hanno hanno già confermato le liste provvisorie dei convocati, ridotti poi a 26 elementi per la competizione.

La prima lista di Spalletti è attesa giovedì 23 maggio, mentre quella definitiva arriverà tra il 7 e il 9 giugno.

Pochi dubbi in porta con il trio Donnarumma, Vicario e Meret pronti a difendere il titolo del 2021. Anche in difesa i giochi sembrano fatti, con Darmian, Di Lorenzo, Bastoni, Buongiorno, Mancini e Scalvini.

Acerbi è stato perdonato dopo il brutto episodio che lo ha coinvolto qualche settimana fa con la maglia dell’Inter, mentre la new entry è Calafiori, autore di una stagione eccezionale con il Bologna, impreziosita dalla doppietta al Dall’Ara nell’ultimo turno di campionato contro la Juventus, proprio sotto gli occhi di Spalletti.

Al momento rimarrebbe fuori Gatti, mentre un infortunio ha privato Spalletti di Udogie. Qualche dubbio in più a centrocampo, con Cambiaso, Bellanova, Barella, Jorginho, Cristante, Pellegrini, Frattesi, Di Marco e Locatelli sicuri del posto.

Fagioli è tornato dopo la squalifica ma rimane un punto interrogativo, così come Fabbian, mentre Folorunsho è in ballottaggio con Bonaventura. In attacco non ci sarà Zaniolo, fermato da un infortunio al piede, al suo posto Orsolini o Politano.

Assenza pesante anche quella di Berardi, sempre per infortunio, ma al tendine d’Achille.

Partiranno per la Germania Scamacca, il più in forma degli attaccanti a disposizione di Spalletti in questo momento, poi Retegui, Raspadori e Chiesa. Ma occhio a El Shaarawy, così come Zaccagni.

La 17a edizione dei Campionati Europei si disputerà in Germania dal 14 giugno al 14 luglio tra Berlino e altre 9 città tedesche, con 24 squadre partecipanti comprese Georgia, Ucraina e Polonia vincitrici degli spareggi, oltre alle prime e seconde classificate nei rispettivi gironi di qualificazione.

L’Italia è stata sorteggiata nel gruppo B insieme a Spagna e Croazia, rispettivamente prima e seconda qualificata nel girone.

A completare il gruppo l’Albania, autentica sorpresa delle qualificazioni e da non sottovalutare.

Si qualificano agli ottavi di finale le prime due squadre di ogni gruppo, più le quattro migliori squadre terze classificate.

In Italia le partite si vedranno in chiaro e in pay TV: Sky e Rai condividono l’esclusiva di 30 partite, ma solo l’emittente satellitare trasmetterà tutte e 51 le partite della competizione.

I favoriti rimangono i francesi, con Mbappé pronto a indossare la maglia del Real Madrid dopo l’addio al Psg, mentre l’Inghilterra proverà a sfatare la maledizione che non la vede più vincente in una competizione internazionale dal lontanissimo 1966.

Occhio anche alla Germania che gioca in casa e alla solita Spagna, nello stesso girone degli azzurri.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Lorenza Iuliano

Lorenza Iuliano, vicedirettore ExPartibus, giornalista pubblicista, linguista, politologa, web master, esperta di comunicazione e SEO.