Home Territorio Detenuto psichiatrico torna ubriaco in REMS è aggredisce i sanitari

Detenuto psichiatrico torna ubriaco in REMS è aggredisce i sanitari

323
REMS di Calvi Risorta (CE) - ph Fabio Sasso
REMS di Calvi Risorta (CE) - ph Fabio Sasso


Download PDF

È accaduto la sera del 7 dicembre a Calvi Risorta, in provincia di Caserta

Lo si apprende da un comunicato diffuso sui social dall’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate.

Uno dei pazienti/detenuti stanotte è tornato ubriaco (ebbene si i detenuti escono ed entrano dalla struttura) e visibilmente agitato, – si legge nel post – per questo motivo il medico di guardia decide di allertare forze dell’ordine e 118 per TSO.

Alla vista delle Forze dell’ordine il paziente si calma e si sottopone a terapia.

Dopo che i sanitari ed i carabinieri lasciano la struttura incomincia ad infuriarsi, inizia a lanciare pietre contro le auto del personale ma soprattutto calci e pugni ad infermieri e medici, uno di questi ha ricevuto 5 giorni di prognosi.

Come precisato nella stessa nota il REMS:

in Italia, indica una struttura sanitaria di accoglienza per gli autori di reato affetti da disturbi mentali (infermi di mente) e socialmente pericolosi. La gestione interna è di esclusiva competenza sanitaria, poiché afferenti al Dipartimento di Salute Mentale delle ASL di competenza, nonostante appartenenti al carcere di Carinola.

La redazione di ExPartibus esprime la propria solidarietà al personale coinvolto dalla brutale aggressione.

Print Friendly, PDF & Email