Home Territorio Continua fino al 30 novembre 2020 ‘Zoorassic Park’ allo Zoo di Napoli

Continua fino al 30 novembre 2020 ‘Zoorassic Park’ allo Zoo di Napoli

266
'Zoorassic Park'


Download PDF

Un viaggio nel tempo, per conoscere ‘dal vivo’ gli antenati più remoti e le magnifiche specie di dinosauri

Riceviamo e pubblichiamo.

È incredibile il successo di ‘Zoorassic Park’ allo Zoo di Napoli, in viale John Fitzgerald Kennedy 76, tanto da posticiparne la chiusura al 30 novembre 2020. Quest’anno, infatti, è un’edizione speciale che vede protagonisti i giganti del passato, i Dinosauri, ma non solo.

Insieme alle interessanti specie, padroni del mondo per una lunga era, più di 20 riproduzioni alcune delle quali animate, sono presenti anche i rappresentanti dell’epoca preistorica, dal temibile Smilodonte, meglio noto come tigre dai denti a sciabola, al Mammuth passando per gli uomini primitivi.

Un vero e proprio viaggio nel tempo per grandi e piccoli che resta aperto presso il parco zoologico napoletano fino al 30 novembre! Un’occasione unica per chi non l’avesse ancora visitato per tuffarsi in un’esperienza indimenticabile tra presente e passato.

Tutte le specie sono esposte allo Zoo di Napoli, nella loro grandiosità e così come nei film, si possono ammirare da vicino, i magnifici Dinosauri pronti a interagire al passaggio dei visitatori con movimenti ed effetti sonori da lasciare sbalorditi grandi e bambini.

Mentre la sezione dedicata alla preistoria e alla comparsa dell’uomo sulla terra risponde alla curiosità dei bambini, che interagiscono con le guide e i keeper del parco, rendendo le domande un pretesto in più per fornire risposte scientifiche da condividere con tutti allo Zoo di Napoli.

Quest’anno inoltre basterà un biglietto unico, al costo di €15,00 adulti e €10,00 bambini, valido per tutta la giornata fino alle 17:00, orario di chiusura invernale per tutti i giorni della settimana, per aver accesso all’intero Parco Zoologico + Parco dei dinosauri.

Un viaggio nel tempo, per conoscere ‘dal vivo’ gli antenati più remoti e le magnifiche specie di dinosauri.

Print Friendly, PDF & Email