Home Toscana Regione Toscana Consiglio Toscana approva legge su equo compenso per professionisti

Consiglio Toscana approva legge su equo compenso per professionisti

357
Vittorio Bugli


Download PDF

Dichiarazione dell’Ass. Bugli

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

La Toscana è stata la prima Regione in Italia ad adottare due anni fa, nel 2018, una delibera sull’equo compenso che è poi diventata successivamente una proposta di legge della Giunta e da oggi, 26 maggio, con il via libera del Consiglio, una legge a tutti gli effetti: una legge sul giusto compenso delle prestazioni erogate dai professionisti nei confronti sia della pubblica amministrazione che dei privati, elaborata in sinergia con la Commissione regionale dei soggetti professionali.

Commenta l’Assessore alla presidenza della Toscana Vittorio Bugli, che aveva presentato in Giunta la proposta assieme al Presidente Rossi:

Con la norma approvata sarà rafforzato il divieto di prevedere corrispettivi costituiti da forme di sponsorizzazione o da mero rimborso delle spese sostenute.

Non sarà consentito il ricorso a criteri di valutazione delle offerte che alterino l’equilibrio tra le prestazioni professionali rese e il compenso riconosciuto e ai professionisti dovranno essere riconosciuti compensi proporzionati alle prestazioni fornite, con tempi di pagamento certi.

Le prestazioni dovranno insomma essere remunerate in proporzione alla quantità, alla qualità e al contenuto, sulla base di parametri prefissati con decreti ministeriali e relativi alle varie professioni. In assenza di specifici parametri, il compenso sarà determinato riferendosi a prestazioni similari, anche se rese da categorie professionali diverse.

Print Friendly, PDF & Email