Home Territorio Campania, Palmeri: Primi in Italia nuove imprese con Garanzia Giovani

Campania, Palmeri: Primi in Italia nuove imprese con Garanzia Giovani

636
Assessore Sonia Palmeri


Download PDF

Dichiarazione dell’Ass. Palmeri

Riceviamo e pubblichiamo dalla Segreteria Assessore Regionale al Lavoro Sonia Palmeri.

La Campania svetta in Italia per iniziative imprenditoriali di giovani Neet fino a 29 anni.
Ultimi eccellenti aggiornamenti su Selfiemployment, la misura di Garanzia Giovani sull’autoimprenditorialità.
La Misura, che nasce per aiutare i giovani ad avviare piccole iniziative imprenditoriali, ha raggiunto numeri importanti tra i nostri giovani campani, attinge ad un Fondo ad hoc -alimentato dalla Regione Campania e gestito da Invitalia – che finanzia piani di investimento inclusi tra 5.000 e 50.000 euro, senza interessi, senza garanzie, rimborsabili in 7 anni.

La Campania è prima per numero di idee imprenditoriali presentate ed è prima per numero di iniziative Finanziate: ben 348 su 672 totale Italia, il 52%.

Dichiara la Palmeri:

Ecco che emerge forte e chiaro lo spirito imprenditoriale di tanti giovani che approfittano delle misure a disposizione per rimanere nella loro terra e dare vita allo loro Idea di business!

Dalla pasticceria a Santa Maria Capua Vetere, all’istituto di bellezza a Casapulla, al ristorante ad Amorosi, al bed & breakfast a Forio d’Ischia, al fiorista di Acerra, al parco divertimenti a San Gennaro Vesuviano, al noleggio imbarcazioni da diporto a Pozzuoli, ai servizi veterinari a Pomigliano d’Arco, alla palestra a Napoli, al barbiere a Bellizzi (SA), alla cartolibreria a Benevento, all’odontoiatra a Boscoreale (NA), alla scuola di danza a Rotondi (AV), ai servizi di pulizia di edifici a Pagani (SA): sono solo alcune delle 348 iniziative che ci appassiona vedere nascere e sviluppare occupazione per sé e per gli altri.

Il semplice meccanismo per accedere alle risorse è stato vincente, ed ho già chiesto al Comitato di Investimento di allargare la possibilità di accesso anche a tutti i lavoratori svantaggiati, senza limiti di età.

Print Friendly, PDF & Email