Home Territorio Estero Arabia Saudita: 15 squadre per spegnere incendio Geddah

Arabia Saudita: 15 squadre per spegnere incendio Geddah

468


Download PDF

Attacco Houthi a stazione di distribuzione petrolifera

Al momento sono 15 le squadre di Vigili del fuoco impegnate a Geddah, nel sud dell’Arabia Saudita, per spegnere l’incendio provocato dall’attacco condotto dai ribelli Houthi dello Yemen.

Secondo i media locali, si prevede che l’incendio sarà domato entro poche ore.

Il corrispondente di Al-Arabiya ha riferito, venerdì sera 24 marzo, che le squadre della Protezione Civile e dei Vigili del fuoco stanno lavorando per controllare l’incendio dell’impianto di Aramco, mentre le immagini dirette dalla stazione di Geddah mostrano che le fiamo sono in aumento, così come la colonna di fumo.

Una fonte ufficiale del Ministero dell’Energia saudita ha affermato che la stazione di distribuzione di prodotti petroliferi nel nord di Geddah è stata attaccata alle 17:25 di oggi, venerdì 25 marzo 2022, con un missile ed altrettanto è accaduto alla stazione Al-Mukhtara ad Jazan, alle cinque di questa sera. Non ci sono stati né feriti né morti.

La fonte ha espresso la ferma condanna dell’Arabia Saudita per talu atti di sabotaggio, la cui ripetuta esecuzione contro installazioni vitali e oggetti civili in diverse regioni del Regno costituisce una violazione di tutte le leggi e norme internazionali.

La fonte ha confermato quanto il Regno dell’Arabia Saudita aveva precedentemente ammonito circa il fatto che non si sarebbe assunta alcuna responsabilità per l’eventuale carenza di forniture di petrolio ai mercati globali, alla luce dei continui attacchi ai suoi impianti petroliferi da parte della milizia terroristica Houthi appoggiata dall’Iran.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.