Home Territorio Al via ‘Ricomincio dai Libri’ – VI edizione

Al via ‘Ricomincio dai Libri’ – VI edizione

415
'Ricomincio dai libri' - VI edizione


Download PDF

In programma dal 4 al 6 ottobre alla Fondazione Foqus a Napoli

Riceviamo e pubblichiamo.

Partirà domani alle 10 presso la Fondazione Foqus, in via Portacarrese a Montecalvario 69, la sesta edizione di Ricomincio dai Libri, la fiera del libro di Napoli a ingresso gratuito.

Dopo i 13 mila ingressi dello scorso anno al MANN l’organizzazione riparte dai Quartieri Spagnoli. Una sfida che porterà nella splendida location della Fondazione Quartieri Spagnoli numerose attività per adulti e bambini e soprattutto autori del calibro di Walter Veltroni, Federico Pace, Antonella Cilento, Nello Trocchia, Vauro Senesi, Ernesto Galli Della Loggia, Geronimo Stilton e tanti altri.

Commentano gli organizzatori:

Domani sarà un grande giorno. Quest’anno abbiamo creato un palinsesto molto ricco con autori che spaziano per argomento e genere. Un grande salto di qualità per una Fiera che parte dal basso e che si vuole affermare nel panorama delle fiere letterarie nazionali.

Dichiara Roberta Gaeta, Assessore alle politiche sociale del Comune di Napoli:

‘Ricomincio dai Libri’ è un’opportunità che ha la città per scoprire mondi fatti di bellezza, cura e cultura: ringrazio gli organizzatori e tutti i volontari che si sono messi in gioco con la loro passione e con il loro amore, per regalare tutto questo alla nostra Città e ai tanti bambini e genitori che, proprio attraverso la lettura, potranno rafforzare la loro relazione condividendo emozioni, scoperte e risate!

Nel dettaglio, la giornata di domani partirà alle 10:00 all’insegna del fumetto con un laboratorio per bambini, dagli 8 ai 13 anni, a cura della Scuola Italiana di Comix.
Alle 10:30 incontro con la fotografa Francesca Gorzanelli e Stefania Divertito su Chernobyl, verrà presentata in questa occasione una mostra fotografica dedicata.

Molti i laboratori di questa sesta edizione a cura di Poesie Metropolitane, Nati per Leggere o addirittura di videomaking a cura dell’Associazione Gioco Immagine e Parole.

Alle 11:30 si terrà l’incontro ‘Vivere di cultura: opportunità e difficoltà per gli operatori culturali a Napoli’ con Deborah Divertito, presidente di Ricomincio dai Libri, con la partecipazione della Compagnia Teatro NEST, il direttore di Napoli Città Libro Alessandro Polidoro e Alessandra Thomas co-direttore di Open House Napoli.

Pomeriggio ricco di emozioni a ‘Ricomincio dai Libri’
Alle 17:00 incontro sulla scrittura a cura dell’associazione Librincircolo con la scrittrice Antonella Cilento, mentre alle 18:00 Pier Luigi Razzano conversa con l’autore di ‘Scintille’, Einaudi Super Et, Federico Pace.

Alle 19:00 Luca Trapanese presenta il suo ‘Nata per te’, Einaudi Stile Libero Extra, dove racconta la sua storia, una riflessione dolce e incandescente sulla paternità. La giornata si concluderà con la presentazione del libro di Walter Veltroni ‘Roma – Storie per ritrovare la mia città’, Rizzoli. Con l’autore dialogherà la giornalista Conchita Sannino.

La Mappa Letteraria di Napoli 
Anche quest’anno Identità Insorgenti, media partner insieme a dalsociale24.it, porterà in fiera la Mappa Letteraria di Napoli. Tutti i lettori potranno contribuire materialmente a questo progetto aggiungendovi nuove tessere letterarie capaci di raccontare in eco la storia culturale, ricchissima e identitaria, della nostra splendida città.

La Fiera
‘Ricomincio dai Libri’, la prima fiera del libro dopo Galassia Gutenberg, nasce nel 2014 dalla sinergia di tre associazioni: La Bottega delle parole, Librincircolo e Arenadiana che, in collaborazione con il Forum delle Associazioni e il Comune di San Giorgio a Cremano, sentono il bisogno di valorizzare, in un territorio culturalmente ricco ma troppo spesso penalizzato dall’assenza di iniziative di grande spessore intellettuale, quelle realtà editoriali e associative che con il loro lavoro contribuiscono alla diffusione della cultura nel nostro paese.

‘Ricomincio dai Libri’ vuole essere un trait d’union tra chi fa cultura e chi ama fruire di essa, l’anello che congiunge i più svariati aspetti culturali – a partire da quello letterario – con lo scopo di giungere a rappresentare, anno dopo anno, un appuntamento fisso per gli amanti delle lettere e delle arti. La manifestazione rappresenta, dunque, un nuovo inizio per il panorama editoriale, una fiera del libro in una provincia a lungo orfana di un evento di tal genere, che pone al centro i veri protagonisti della cultura. Una fiera che vuol essere una vera festa, un momento di aggregazione, d’incontro, di scambio e di crescita culturale tra editori, autori e associazioni che avranno l’occasione di farsi conoscere ed entrare in contatto con il variegato pubblico di amanti della cultura.

Le prime tre edizioni si sono tenute a San Giorgio a Cremano (NA). A partire dalla quarta, la location si è spostata a Napoli e l’organizzazione ha usufruito della collaborazione di altre due nuove realtà culturali del territorio: la Coop. Soc. Sepofà e l’associazione culturale Parole Alate.

La quinta edizione si è svolta nel Museo Archeologico Nazionale di Napoli, MANN, ha registrato ben 13 mila ingressi.

Foqus
Il progetto FOQUS ha avvio nel 2014, nel cuore dei Quartieri Spagnoli. È un progetto sperimentale di rigenerazione delle funzioni e della destinazione dell’intero ex Istituto Montecalvario. FOQUS ha avviato il recupero di diverse parti dell’edificio e la formazione di alcuni gruppi di giovani e donne verso esperienze di auto-imprenditorialità, per creare nuova occupazione, costruire nuove imprese cooperative, ospitare imprese indipendenti, pubbliche e private, tutte impegnate nei campi della formazione, dell’istruzione, delle industrie culturali e creative e dei servizi alla persona.

Il modello di lavoro che FOQUS promuove è compartecipativo, basato sul coinvolgimento in maniera attiva di imprese private e pubbliche. Promuove pratiche di rete, networking e coproduzione tra tutti i soggetti insediati – diversi per missioni e identità, ma attivi in un contesto unico – per favorire la relazione tra competenze e specializzazioni.

L’obiettivo primario è il contrasto all’emarginazione e lo sviluppo socio-economico di questa parte di città, anche attraverso la creazione di nuova impresa e nuova occupazione, sia diretta, sia attraverso spin-off, incubatori di impresa, programmi di apprendistato e tirocinio, insediamento di nuove imprese e iniziative pubbliche e private.

Programma

Print Friendly, PDF & Email