Home Territorio Al via i Concerti della Liuteria Toscana

Al via i Concerti della Liuteria Toscana

379
Liuto Goffredo Cappa


Download PDF

Dal 15 ottobre torna a Firenze il festival dedicato ai maestri dell’arte liutaria. Primo appuntamento con un violino Cappa del 1690

Riceviamo e pubblichiamo.

Allievo di Enrico Catenari e gran seguace della scuola cremonese degli Amati, Gioffredo Cappa è tra i massimi esponenti della liuteria italiana.

Dalla sua bottega uscì, nel 1690, il violino che ascolteremo sabato 15 e domenica 16 ottobre, ore 21:00, all’Auditorium di Santo Stefano al Ponte nel doppio appuntamento inaugurale del Festival dei Concerti della Liuteria Toscana, 20 serate da ottobre a dicembre 2023 in cui potremo ascoltare strumenti storici e contemporanei realizzati da maestri artigiani della liuteria, toscana e non solo.

Sul palco l’Orchestra da Camera Fiorentina diretta da Giuseppe Lanzetta, solista Alessandra Ammara al pianoforte.

In programma due pagine mozartiane, il ‘Concerto per pianoforte n. 24 in do minore, K 491’ e il ‘Concerto K. 449 per pianoforte e orchestra’, partiture complesse che contrappongono il solista all’orchestra in una dialettica serrata.

Ad aggiungere un tocco tardo-romantico sarà la ‘Serenata per archi op. 20’ di Edward Elgar. Fiorentina, allieva – tra gli altri – di Paul Badura-Skoda, Fou Ts’Ong, Karl Ulrich Schnabel e Dmitrij Baškirov, Alessandra Ammara si è imposta all’attenzione di pubblico e critica conquistando importanti concorsi internazionali, tra cui il ‘Casagrande’ di Terni e la ‘Esther Honens’ di Calgary.

Da allora una carriera in continua ascesa che l’ha portata a condividere il palco con interpreti ed ensemble di assoluto rilievo, da Alban Gerhardt ai Berliner Symphoniker.

Grandi strumenti per grandi interpreti: Bruno Canino, Giuseppe Andaloro i Cameristi e il Quartetto d’Archi della Scala sono solo alcuni ospiti eccellenti di questa edizione del festival, affidata alla direzione artistica del Maestro Giuseppe Lanzetta e con programmi dedicati in gran parte a Wolfgang Amadeus Mozart.

Molti strumenti sono concessi da collezionisti, liutai e musei: opere di grande valore che abbracciano 500 anni di storia, realizzate da Gioffredo Cappa, Nicola Amati, Piero Badalassi, Giuseppe Bargelli, Paolo Sorgentone, Claudio Arezio, Paolo Vettori e figli, Martino Ius e altri maestri dell’arte liutaria.

Inizio concerti ore 21:00.

Biglietto 10 euro.

È consigliato l’acquisto in prevendita, online su www.ticketone.it e nei punti Box Office Toscana.

Programma completo sul sito www.orchestrafiorentina.it.

Per informazioni e prenotazioni si può contattare la segreteria dell’Orchestra da Camera Fiorentina, tel. 055-783374 / 333-7883225.

Il festival è organizzato da Orchestra da Camera Fiorentina in collaborazione con il Ministero della Cultura, con il sostegno di Regione Toscana, Città Metropolitana di Firenze, Comune di Firenze.

Si ringraziano per l’ospitalità Conservatorio Cherubini Firenze e Fondazione CR Firenze. Direzione artistica a cura del Maestro Giuseppe Lanzetta.

Print Friendly, PDF & Email