Home Territorio Estero Yemen: scoperto campo minato Houthi nell’ovest

Yemen: scoperto campo minato Houthi nell’ovest

443


Download PDF

Il campo minato si trovava su un’area di 700 metri quadri in una zona agricola tra delle abitazioni nell’area di Al-Qudhaiba, a sud di Al-Jarrahi

Le squadre del genio delle forze congiunte dell’esercito yemenita sulla costa occidentale hanno scoperto un nuovo campo minato lasciato dalle milizie Houthi, mentre stavano lavorando per bonificare le case dei civili in una delle aree appena liberate a sud del distretto di Al-Jarrahi, nel Governatorato di Al-Hodeidah.

I media delle forze congiunte hanno riferito che la scoperta di una rete di mine intorno alle case dei cittadini nell’area di Al-Qudhaiba, a sud di Al-Jarrahi, ha portato il team di ingegneri nelle scorse ore alla scoperta di un secondo campo minato nelle vicinanze del villaggio, che si estende da Al-Khabout alle fattorie e raggiunge il villaggio su un’area di oltre 700 metri quadrati.

Il team di ingegneri ha immediatamente iniziato a rimuovere e smantellare le mine e il lavoro continua a ritmo sostenuto.

Il campo minato è piantato in modo che garantisca la detonazione dell’intera area, il che mostra l’entità della criminalità delle milizie Houthi contro i cittadini e il loro deliberato uso di strumenti di morte ovunque senza differenziare tra zone militari e civili.

L’ufficio stampa delle forze congiunte ha diffuso un video che documenta il momento in cui il campo ha iniziato a essere bonificato.

Nel Governatorato di Hajjah, a nord-ovest dello Yemen, un bambino, Raed Dahmash Jarbahi, 13 anni, è stato gravemente ferito e gli è stato amputato un piede, a seguito dell’esplosione di una mina Houthi nel villaggio di Bani Faidi nel distretto di Hiran.

Print Friendly, PDF & Email

Autore Redazione Arabia Felix

Arabia Felix raccoglie le notizie di rilievo e di carattere politico e istituzionale e di sicurezza provenienti dal mondo arabo e dal Medio Oriente in generale, partendo dal Marocco arrivando ai Paesi del Golfo, con particolare riferimento alla regione della penisola arabica, che una volta veniva chiamata dai romani Arabia Felix e che oggi, invece, è teatro di guerra. La fonte delle notizie sono i media locali in lingua araba per dire quello che i media italiani non dicono.