Home Toscana Regione Toscana Un Maggio toscano afferma la forza dell’arte che sopravvive al Covid

Un Maggio toscano afferma la forza dell’arte che sopravvive al Covid

242
Così fan tutte' - Maggio opera lirica - foto di Michele Monasta


Download PDF

Giani commenta la presentazione della nuova stagione del Maggio Musicale Fiorentino

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Il Maggio Musicale Fiorentino ancora una volta ci stupisce e conferma, con scelte coraggiose e inconsuete, la sua eccellenza. Il programma della nuova stagione d’opera e sinfonica è ricco, vario, articolato.

E la scelta di portare in scena dal vivo le opere già proposte in streaming durante la chiusura causata dalla pandemia è un’affermazione del potere dell’arte, che sopravvive e torna ad affermarsi.

A dirlo il Presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, a margine della presentazione della stagione lirico sinfonica 2021 – 2022 del Teatro del Maggio Musicale Fiorentino.

Aggiunge Giani:

Il Maggio ci ha abituati a primati e in questi anni difficili ne ha segnati altri: è stata la prima istituzione lirico-sinfonica italiana a suonare in streaming, la prima a tornare ad aprire le porte, la prima a varcare di nuovo i confini nazionali per raggiungere Salisburgo e Atene.

Il 3 luglio porterà di nuovo a Massa, in piazza Aranci l’eccellenza musicale. Mi piace l’idea di un Maggio ‘toscano’, l’apertura alla Toscana di un’altra delle eccellenze culturali fiorentine: non abbiamo ‘solo’ gli Uffizi diffusi, ma un Maggio ‘diffuso’, che dopo aver già omaggiato negli anni scorsi Pistoia, Siena, Grosseto, Livorno con opere e concerti, ora arriva a Massa, tornando a spostare bellezza, arte e cultura dopo la lunga pausa imposta dal Covid.

La presentazione della nuova stagione lirico sinfonica è stata anche l’occasione per il soprintendente Alexander Pereira per annunciare la scelta di Daniele Gatti come nuovo Direttore del Maggio Musicale Fiorentino per i prossimi tre anni.

Ha aggiunto Pereira:

Questa decisione in nessuna forma diminuisce i nostri piani e le nostre idee con il maestro Zubin Mehta, che farà un uguale numero di produzioni e di presenze. Un teatro può avere due personalità così importanti.

La stagione 2021 – 2022:

Dal 30 agosto 2021 al 9 aprile 2022 il Maggio Musicale Fiorentino porterà in scena 9 opere liriche: ‘Così fan tutte’ di Wolfgang Amadeus Mozart, ‘La traviata’ di Giuseppe Verdi, ‘Linda di Chamounix’ di Gaetano Donizetti, ‘Falstaff’ di Giuseppe Verdi, ‘Madama Butterfly’ di Giacomo Puccini, ‘Fidelio’ di Ludwig van Beethoven, ‘Die Fledermaus’ di Johann Strauss, ‘Lo sposo di tre e il marito di nessuna’ di Luigi Cherubini, ‘L’amico Fritz’ di Pietro Mascagni.

In programma inoltre due opere per i ragazzi e le scuole: la ‘Cenerentola per i bambini’ di Gioachino Rossini nella riduzione e con la regia di Peter Ulrich e il ‘Così fan tutti, l’amore è un gioco’ tratto da Wolfgang Amadeus Mozart in collaborazione con Venti Lucenti e la regia di Manu Lalli.

La stagione sinfonica – preceduta da due trasferte il 14 agosto a Grafenegg e il 15 agosto a Budapest con due concerti diretti da Zubin Mehta e il pianista Rudolf Buchbinder – conterà 13 concerti con l’Orchestra del Maggio.

Foto di Michele Monasta

Print Friendly, PDF & Email