Home Territorio Tutto pronto per ‘Campagna-AMO, terra e amore tra storia e futuro’

Tutto pronto per ‘Campagna-AMO, terra e amore tra storia e futuro’

848
'Campagna-AMO, terra e amore tra storia e futuro'


Download PDF

Il 29 e 30 settembre a Campagnano di Roma l’Agricoltura racconta il territorio con i linguaggi dell’arte e la visione dei giovani

Riceviamo e pubblichiamo.

Raccontare il territorio nella sua continuità storica e culturale, che si tramanda dalla terra all’uomo, attraverso i prodotti tipici che ne tratteggiano colori e sapori.

Dall’agricoltura rurale fino alle più avanzate e moderne tecnologie, senza mai perdere di vista l’anima dei luoghi.

Con particolare attenzione al mondo giovanile, affinché possa cogliere le tante opportunità che l’imprenditoria agricola offre, in una ideale staffetta generazionale, capace di unire sviluppo economico e conservazione delle identità. Il tutto utilizzando i linguaggi delle arti, dal cinema alla fotografia, motori universali del sapere umano.

È questa la sintesi di ‘Campagna-AMO, terra e amore tra storia e futuro’, un progetto promosso da CiaoLab, in collaborazione con il Comune di Campagnano di Roma, con il contributo di ARSIAL e della Regione Lazio, che si terrà a Campagnano venerdì 29 e sabato 30 settembre.

Una due giorni ricca di appuntamenti, che coinvolgeranno tutta la comunità e si svilupperanno in ogni angolo del territorio.

Dalla visita guidata al Museo del Pellegrino a cura di Michele Damiani, responsabile delle attività culturali del Comune di Campagnano, ai cortometraggi selezionati dalla direzione artistica di Adelmo Togliani, che vedranno come ospite nella Sala Congressi di Palazzo Venturi l’attrice Daniela Giordano.

E poi la mostra sull’olio, le degustazioni, gli incontri con i produttori in Corso Vittorio Emanuele, senza dimenticare i laboratori dedicati ai bambini. Un’idea da non farsi sfuggire per trascorrere questi giorni di fine settembre.

Dichiara la Presidente di CiaoLab, Vanda Braghetta:

L’obiettivo principale del progetto è quello di valorizzare il comparto e la filiera agroalimentare sotto diversi punti di vista: la storicità delle maestranze e della cultura del cibo, cardini fondamentali dello sviluppo dei borghi e del paesaggio rurale; avvicinare i giovani a questa visione, stimolandoli a cogliere le molte opportunità che oggi il mondo agricolo offre in termini occupazionali e di realizzazione personale.

Ricorda Elisabetta Cecchitelli, Consigliere Comunale delegata alla cultura del Comune di Campagnano di Roma:

L’agricoltura è parte integrante della cultura, risiede anche nella sua etimologia. Per questo è importante promuoverla e supportarla.

Il nostro territorio è ricco di prodotti agroalimentari e questa iniziativa punta proprio a valorizzarli e a supportare il lavoro dei nostri produttori locali.

Print Friendly, PDF & Email