Home Sardegna Cagliari Terza edizione del Premio ‘Donna di Scienza’

Terza edizione del Premio ‘Donna di Scienza’

760
Premio 'Donna di Scienza 2021'


Download PDF

Alla professoressa Maria Del Zompo il Premio Speciale della Giuria

Riceviamo e pubblichiamo.

Aperte fino al 10 settembre le candidature per il Premio ‘Donna di Scienza 2021’ che verrà assegnato a novembre nel corso della quattordicesima edizione del Cagliari Festival Scienza, organizzato, come sempre, dall’Associazione Scienza Società Scienza.
Dallo scorso anno, abbinato al premio principale, la Commissione Pari Opportunità del Comune di Cagliari ha voluto affiancare il Premio ‘Donna di Scienza Giovani’, dedicato alla più giovane ricercatrice cagliaritana.

È invece una novità dell’edizione 2021 il Premio Speciale della Giuria, della quale fa parte, tra le altre la curatrice del TG Leonardo RAI Silvia Rosa Brusin, rivolto a donne che, partendo da una formazione scientifica, si siano particolarmente distinte nei percorsi accademici, nell’imprenditoria scientifica, nella vita pubblica.

Per questa sua prima edizione il premio è stato assegnato a Maria Del Zompo per l’instancabile e innovativa attività svolta per l’università, per la ricerca, per la diffusione della cultura scientifica, per la parità di genere. Maria Del Zompo, Professoressa Ordinaria in Farmacologia presso la Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università di Cagliari ha retto l’Ateneo Cagliaritano dal 2015 fino allo scorso mese di aprile.

Il Premio Donna di Scienza è curato da Carla Romagnino per l’Associazione Scienza Società Scienza, e organizzato in collaborazione con l’Università degli Studi di Cagliari e di Sassari, l’INAF e l’Osservatorio Astronomico di Cagliari, la sezione di Cagliari dell’INFN, la sede di Cagliari dell’Istituto di Neuroscienze del CNR e l’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Cagliari.

L’iniziativa è rivolta a donne nate oppure operanti in Sardegna o per la Sardegna, e che abbiano svolto attività nel campo della ricerca scientifica, della didattica della scienza, della diffusione della cultura scientifica, anche attraverso l’uso dei media.

Nelle precedenti edizioni sono state oltre sessanta le candidature: molte delle concorrenti si sono formate nell’ateneo cagliaritano, alcune candidate svolgevano la loro attività di ricerca all’estero nelle più diverse discipline: biologia, chimica, scienze biomediche, informatica, astrofisica, medicina, fisica.

Nel 2020 il Premio ‘Donna di Scienza’ è stato assegnato alla professoressa Micaela Morelli per l’importante contributo che le sue ricerche hanno dato all’ampliamento delle conoscenze scientifiche sul sistema cerebrale deputato al controllo del movimento e delle emozioni, aprendo la strada a nuove opportunità terapeutiche per le malattie neurodegenerative come il Morbo di Parkinson; mentre il Premio ‘Donna di Scienza Giovani’, ha visto come vincitrice la matematica cagliaritana Raffaella Mulas.

Nel 2019 invece era stato conferito alla professoressa Giovanna Puddu: per il suo lavoro di ricerca svolto in maggior parte al CERN nel campo della fisica nucleare.

La Giuria che assegnerà il Premio Donna di scienza 2021 è presieduta da Carla Romagnino, Presidente onoraria dell’Associazione ScienzaSocietàScienza, e a lei si affiancano sette autorevoli personalità del mondo accademico e scolastico, del mondo della ricerca scientifica e del mondo della comunicazione:
Micaela Morelli, professoressa ordinaria presso il Dipartimento di Scienze Biomediche dell’Università degli Studi di Cagliari;
Angela Spanu, professoressa ordinaria di Medicina Nucleare presso l’Università degli Studi di Sassari;
Anna Lisa Muntoni, ricercatrice dell’Istituto di Neuroscienze del Consiglio Nazionale delle Ricerche, presso il quale ricopre il ruolo di Responsabile della sede di Cagliari;
Valentina Savona, dirigente scolastico del Liceo Scientifico Pacinotti di Cagliari;
Marta Burgay, ricercatrice presso l’Osservatorio Astronomico di Cagliari;
Giuseppe Mezzorani è stato professore associato di Fisica Nucleare presso l’Università di Cagliari e docente delle Scuole di Dottorato in Storia, Filosofia e Didattica della Scienza e di Dottorato in Fisica;
Silvia Rosa Brusin, giornalista, responsabile di TG Leonardo Torino.

Le candidature potranno essere presentate entro le ore 13:00 del 10 settembre, dalla persona interessata al ricevimento del premio o da persone terze quali la presidente dell’Associazione ScienzaSocietàScienza, i Direttori dei dipartimenti universitari scientifici di Cagliari e di Sassari, i Direttori dell’INFN sezione di Cagliari, dell’INAF – OAC, dell’Istituto di Neuroscienze del CNR; i dirigenti scolastici delle scuole sarde, i responsabili territoriali per la Regione Sardegna delle associazioni di docenti di discipline scientifiche, quali l’AIF, l’ANISN, il CRSEM, la Divisione Didattica della SCI, la coordinatrice di Gi.u.li.a. Giornaliste Sardegna, le vincitrici delle precedenti edizioni.

Maggiori informazioni 

Print Friendly, PDF & Email