Home Toscana Regione Toscana Sportelli decentrati ARTI aprono a Gaiole in Chianti e Sovicille (SI)

Sportelli decentrati ARTI aprono a Gaiole in Chianti e Sovicille (SI)

323
ARTI


Download PDF

Arriva anche nel senese il piano di potenziamento dei servizi per l’impiego previsto dal programma GOL

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

La rete regionale dei servizi per l’impiego si rafforza anche in provincia di Siena.

Nascono gli sportelli decentrati di Gaiole in Chianti e Sovicille, inaugurati questa mattina dall’Assessore alla formazione e al lavoro Alessandra Nardini assieme ai Sindaci dei due Comuni, Michele Pescini e Giuseppe Gugliotti.

Come già avvenuto dall’Alta Garfagnana a Sestino (AR) e in altri territori, l’apertura dei nuovi sportelli nel senese rientra nel piano di rafforzamento della rete previsto da GOL, Garanzia Occupabilità Lavoratori, il programma di riforma delle politiche attive inserito nel PNRR.

I due sportelli della rete regionale hanno sede all’interno delle due biblioteche comunali.

A Gaiole in Chianti, via Marconi 27, ingresso primo piano da via Dante Alighieri, lo sportello sarà aperto con cadenza quindicinale il martedì dalle 9:00 alle 13:00, a Sovicille, viale Mazzini 2, edificio ex Limonaia, sempre nello stesso orario ma ogni venerdì.

Svolgeranno servizi di prima accoglienza e prima informazione orientativa, percorsi di orientamento individualizzato, prima iscrizione, servizi alle imprese, accoglienza e prima informazione, informazione orientativa per i giovani sul diritto – dovere all’istruzione e alla formazione e sul programma Garanzia Giovani.

Attualmente nella provincia di Siena sono presenti cinque centri per l’impiego nelle sedi di Siena, Poggibonsi, Montepulciano, Sinalunga e Abbadia San Salvatore.

La collocazione dei due nuovi sportelli è stata individuata, analogamente a quelli recentemente entrati in funzione in altre Province, sulla base dei criteri della capillarità e della prossimità, per consentire una maggiore facilità di accesso alla rete a fasce di popolazione in condizioni di svantaggio a causa delle caratteristiche geografiche del territorio.

Lo sportello di Sovicille servirà cittadine, cittadini e imprese della Val di Merse. Quello di Gaiole allevierà i disagi dovuti alla distanza da Siena che per caratteristiche orografiche richiede lunghi tempi di percorrenza e difficoltà nella mobilità soprattutto nei mesi invernali.

Ha spiegato l’Assessore Nardini:

Il piano regionale di rafforzamento della rete dei centri per l’impiego prosegue, e oggi siamo particolarmente soddisfatti dell’avvio degli sportelli decentrati anche nella provincia di Siena, la maggiore diffusione di punti di accesso al sistema regionale delle politiche attive per il lavoro sia fondamentale in questa fase difficile dal punto di vista socioeconomico, ma al tempo stesso anche ricca di straordinarie opportunità dal punto di vista delle risorse e degli strumenti a disposizione, a partire dal nuovo Patto per il Lavoro, dal nuovo programma di politiche attive Gol previsto dal PNRR e dalla nuova programmazione del Fondo Sociale Europeo.

Una rete di servizi per l’impiego più capillare, più efficiente e più vicina a cittadine, cittadini e imprese è fondamentale per cogliere al meglio queste opportunità.

Siamo convinti che questo ci aiuterà anche a vincere la sfida del superamento del disallineamento tra domanda e offerta di lavoro.

Ringrazio sinceramente i Sindaci di Gaiole in Chianti e Sovicille per l’immediata disponibilità all’apertura di questi sportelli, perché la collaborazione con le Amministrazioni locali è essenziale.

Ha commentato il Sindaco Michele Pescini:

Lo sportello decentrato di Gaiole in Chianti è un servizio importante non solo per i nostri cittadini, ma per tutta l’area del Chianti e per la zona nord della provincia.

Abbiamo accolto con favore l’iniziativa della Regione e abbiamo messo a disposizione i locali per attivare lo sportello, perché siamo consapevoli di quanto sia utile per i cittadini e le imprese, poter contare sulla prossimità dei servizi per l’impiego, sia per l’accesso alle opportunità di formazione, che dal punto di vista dell’incrocio tra domanda e offerta di lavoro.

Un aspetto, quest’ultimo, fondamentale, considerando il particolare momento di difficoltà che stanno vivendo tante aziende del territorio nel reperire manodopera specializzata.

Ringrazio la Regione Toscana e l’Assessore regionale Alessandra Nardini.

Ha osservato il Sindaco di Sovicille, Giuseppe Gugliotti:

Quella avviata dal Comune di Sovicille con il centro per l’impiego di Siena è una collaborazione che va avanti da diversi mesi attraverso la condivisione settimanale delle offerte di lavoro che, grazie anche a tutte le realtà del nostro volontariato, contribuiamo a diffondere sul territorio.

L’apertura dello sportello decentrato del centro per l’impiego è un ulteriore importante passo in avanti per rafforzare questa collaborazione tesa a rendere ancora più capillare e vicino ai nostri cittadini l’accesso al sistema regionale delle politiche attive del lavoro.

Lo sportello di Sovicille, riferimento per tutta la Val di Merse, garantirà una volta alla settimana, sul posto, la presenza fisica di personale specializzato. Sarà un luogo di incontro tra domanda e offerta di lavoro, uno sportello a cui si potrà rivolgere sia la persona in cerca di lavoro, per ricevere informazioni, orientamento e consulenza, sia l’impresa in cerca di figure professionali specifiche o interessata ad attivare percorsi formativi.

In questo modo uniamo le forze per dare risposte sempre più efficienti ed efficaci nell’accompagnamento delle persone in cerca del primo impiego o di una ricollocazione.

Print Friendly, PDF & Email