Home Territorio Spettacoli dal vivo più accessibili a spettatori e artisti disabili

Spettacoli dal vivo più accessibili a spettatori e artisti disabili

307
disabili


Download PDF

Ministero della Cultura e il Ministro per le disabilità con le associazioni per un protocollo di intesa

Riceviamo e pubblichiamo.

Il Ministero della Cultura e il Ministro per le disabilità da una parte, l’Associazione generale italiana dello Spettacolo, AGIS, e il Coordinamento delle realtà della scena contemporanea, CRESCO, dall’altra: insieme per la sottoscrizione di un Protocollo di intesa finalizzato a implementare le attività delle imprese del settore mirate a rendere ancora più accessibili a spettatori e artisti con disabilità i teatri e i luoghi di spettacolo, anche grazie all’utilizzo di nuove tecnologie.

Sottolinea il Sottosegretario di Stato per la Cultura Lucia Borgonzoni:

L’arte appartiene a ciascuno di noi. La sua fruizione, pertanto, deve essere garantita a tutti. Nostro compito è lavorare per abbattere ogni barriera architettonica e cognitiva che ne possa compromettere l’esperienza.

Penso alle difficoltà che a volte si incontrano in fase di prenotazione, ma anche a quelle vissute dai performer con disabilità impegnati nelle rappresentazioni.

Il Protocollo che firmeremo a breve va in questa direzione perché si tratta di un tema che non può essere lasciato al buon cuore di alcuni. Sono felice di poterlo annunciare proprio oggi, giornata in cui si celebra la Festa della Musica.

Aggiunge il Ministro per le Disabilità, Erika Stefani:

È un buon punto di partenza. L’interlocuzione che stiamo aprendo oggi pone le basi per la costruzione di un percorso condiviso, che riconosce alle persone con disabilità il diritto a partecipare alla vita culturale e ricreativa del Paese.

I luoghi di spettacolo sono quelli in cui ognuno di noi si esprime come artista e partecipa a 360 gradi alla vita sociale, questi spazi non devono conoscere barriere.

Print Friendly, PDF & Email