Home Toscana Regione Toscana Siete Presente, da Massa Carrara chieste scuole e trasporti migliori

Siete Presente, da Massa Carrara chieste scuole e trasporti migliori

809
Giovansì Massa


Download PDF

Il tour organizzato da Giovanisì, guidato da Bernard Dika, ha incontrato i ragazzi e le ragazze delle scuole della provincia di Massa Carrara

Riceviamo e pubblichiamo da Agenzia Toscana Notizie.

Più spazi a disposizione, migliori aule e palestre, nuove strutture per sopperire ai crescenti bisogni della popolazione scolastica, ma anche maggiori collegamenti su gomma e rotaia e nel complesso un sistema di trasporto pubblico più efficace e puntale.
In questo consistono le richieste emerse nella mattinata di oggi, mercoledì 13 aprile, al Palazzo Ducale di Massa, sede della Provincia di Massa Carrara, in occasione della decima tappa di Siete Presente, il tour organizzato dalla Presidenza della Regione Toscana e da Giovanisì, dove sono intervenuti una trentina tra studenti e studentesse in rappresentanza di undici istituti del territorio, del Parlamento regionale degli studenti e della Consulta provinciale.

Ad ascoltarli, secondo quanto prevede il format, sono stati il Consigliere della Presidenza regionale per le Politiche giovanili, Bernard Dika, il Presidente della Provincia di Massa Carrara, Gianni Lorenzetti, Sindaco di Montignoso e Presidente dell’UPI Toscana, dirigenti e funzionari della Regione e della Provincia.

Ha affermato Dika:

I giovani hanno voglia di partecipazione. Lo vediamo anche da iniziative come questa, dove è emersa con forza la consapevolezza che non è vero che le cose non possono cambiare mai.

Per questo la Regione, con Giovanisì, mette al centro delle proprie politiche sia la questione dell’edilizia scolastica per garantire scuole migliori, accoglienti, sicure e innovative, sia la questione dei trasporti, sempre interfacciandoci con i Comuni del territorio e con l’Amministrazione provinciale di riferimento.

È giunto il momento di posizionare al centro delle politiche attive il tema degli investimenti sull’istruzione.

Dika lo ha sottolineato evidenziando che

il futuro passa anche e soprattutto dalla scuola e dalla qualità della didattica

precisando che

proprio per questo intendiamo realizzare delle politiche, chiare e concrete, tese a garantire il diritto di ogni ragazza e ragazzo ad avere l’istruzione e la formazione che desidera.

Il bisogno di avere strutture scolastiche più adeguate ed accoglienti è emerso con forza dalle questioni poste dagli studenti. Tra le richieste espresse ci sono state anche quelle relative ai contenuti e alla programmazione didattica, ai percorsi formativi e alle proposte in grado di caratterizzare l’istruzione secondaria.

Data la natura del territorio provinciale, che associa una fascia costiera a zone collinari e montuose, al centro dell’incontro non poteva che esserci, poi, anche la questione dei trasporti.

La Regione Toscana, su questi punti, ha in essere confronti con Trenitalia per quanto concerne il trasporto ferroviario e con Autolinee Toscane per quanto concerne il trasporto pubblico su gomma.

Ha affermato il Presidente Lorenzetti, che ha arricchito il suo intervento con la proiezione di alcune slide:

Siamo di fronte a una generazione che chiede spazi e strumenti di intervento. Le giovani generazioni hanno diritto a risposte e noi siamo qui per fornirle.

Stiamo lavorando alla realizzazione di progetti e ristrutturazioni importanti. Occorre naturalmente tempo per fare le cose per bene, ma l’impegno che stiamo mettendo in campo, assieme anche alla Regione, va in questa direzione.

Lorenzetti ha evidenziato che “sono tanti i soldi che abbiamo messo in campo”, circa 40 milioni di euro, che arrivano da fondi in parte dello Stato, in parte della Regione, in parte della Provincia, con i quali, per iniziare, saranno migliorate le strutture degli istituti Minuto di Massa, Zaccagna di Carrara e Tacca di Carrara, ma che in seguito saranno impegnati anche su altri fronti “per consegnare al nostro territorio nuove strumenti e nuove strutture scolastiche”.

Lorenzetti, inoltre, ha definito “fondamentale” l’impegno messo in campo per migliorare il servizio offerto con i trasporti pubblici su gomma e anche su rotaia.

Giovanisì è un progetto della Regione che intende realizzare degli strumenti tesi a ridurre la distanza tra giovani ed Istituzioni. Insieme alla Provincia di Massa Carrara, per quanto riguarda questo territorio, la Regione Toscana ha l’obiettivo di assicurare alla Provincia e alle scuole le risorse necessarie per migliorare le proprie strutture edilizie ed i servizi offerti alla popolazione scolastica.

Ha aggiunto a questo proposito Dika:

Nell’ambito della programmazione triennale si può adesso pensare ad interventi anche sulle scuole superiori e non solo su medie, elementari, asili.

Sulla questione dei trasporti, ha precisato:

Le richieste emerse, relative a una maggiore attenzione, sembrano più che ragionevoli.

Porremo quanto emerso sia a Trenitalia che ad Autolinee Toscane per le rispettive competenze al fine di offrire servizi sempre migliori sia su gomma che su rotaia.

Il tour di Siete Presente è promosso dalla Presidenza della Regione Toscana e da Giovanisì, il progetto della Regione per l’autonomia dei giovani. È finanziato dalla Presidenza del Consiglio dei ministri, Dipartimento delle Politiche giovanili, ed è realizzato in collaborazione con l’UPI Toscana e la Fondazione Sistema Toscana.

Print Friendly, PDF & Email