Home Territorio Sant’Antimo (NA), presentazione 26° Volume della ‘Collana Atellana’

Sant’Antimo (NA), presentazione 26° Volume della ‘Collana Atellana’

360
26° Volume della 'Collana Atellana'


Download PDF

Appuntamento il 21 maggio alla Biblioteca comunale “mi libro”

Martedì 21 maggio, ore 17:00, presso la Biblioteca comunale “mi libro” in corso Michelangelo n. 31 a Sant’Antimo (NA) si terrà la presentazione del 26° Volume della ‘Collana Atellana’ ‘Dalla caduta del fascismo ai tempi di Arenella – Sant’Antimo dal 1944 al 1966 – Politica, società e sviluppo urbanistico tra censimenti e delibere consiliari’ di Michele Puca.

Intervengono:
Gabriella D’Orso – Commissario straordinario del Comune di Sant’Antimo
Paolo Calabrò – Responsabile della ‘Collana Atellana’
Nello Ronga – Sociologo e cultore di storia locale
Raffaele Flagiello – Ex Consigliere comunale anni 60
Salvatore Di Lorenzo – Ex Consigliere comunale anni 60

Sarà presente l’autore

Durante la serata sarà inaugurata la riapertura della Biblioteca

Sinossi

A partire dal secondo dopoguerra, il notabilato santantimese influenzerà la composizione delle istituzioni locali per almeno altri due decenni, incontrando una resistenza sempre più strutturata del PCI fino all’elezione a Sindaco, nel 1965, di Giovanni Arenella e la nomina di una Giunta monocolore comunista.

Attraverso la lettura di documenti ritrovati in diversi archivi locali e nazionali e l’analisi dei censimenti Istat, il volume narra la storia del ventennio politico e sociale di Sant’Antimo che va dalla caduta del regime fascista alla morte del leader comunista.

Per ciascuna delle cinque consiliature trattate, il testo riporta alla luce nomi, accadimenti e retroscena, perlopiù sconosciuti o dimenticati, che hanno contribuito, nel bene o nel male, allo sviluppo e alla storia della città di Sant’Antimo, dai tentativi di epurazione fascista alla lotta politica, dalla ricostruzione post-bellica agli albori del boom economico, dalla genesi della disordinata espansione urbanistica alla struttura sociale della popolazione.

Trame, intrighi ed alleanze che condizioneranno, inevitabilmente, il percorso di una comunità e l’avvenire delle future generazioni.

L’autore

Michele Puca è un cittadino di Sant’Antimo, nato a Napoli nel 1977. Laureatosi in Scienze Politiche nel febbraio 2003 con una tesi in Storia Economica dal titolo ‘Sant’Antimo al tempo di Carlo di Borbone. Economia e società’, dall’ottobre dello stesso anno lavora presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II.

Ha già pubblicato nella ‘Collana Atellana’ ‘Sant’Antimo nel Settecento. Un contributo di storia economica’ e ‘Sant’Antimo al tempo dei Napoleonidi (1806 – 1815). Economia e società tra riforme e rivoluzioni’.

Collabora al blog to Il Santantimese, divulgando contributi di politica, attualità, storia, cultura e sport della città di Sant’Antimo, raccolti nel 2022 nell’ebook ‘Il libro del primo lustro (ottobre 2017 – ottobre 2022)’.

L’illusione è la gramigna più tenace della coscienza collettiva; la storia insegna, ma non ha scolari.
Antonio Gramsci

 

Print Friendly, PDF & Email