Home Territorio ‘Richiediamo convocazione in DTL per l’Ospedale San Carlo di Nancy’

‘Richiediamo convocazione in DTL per l’Ospedale San Carlo di Nancy’

2450
Ospedale San Carlo, Roma


Download PDF

Dichiarazione di Anna Rita Amato e Antonino Gentile

Riceviamo e pubblichiamo.

Non accettiamo l’attuale gestione delle relazioni sindacali interne all’Ospedale San Carlo di Nancy che da mesi tenta di escluderci dai tavoli della riorganizzazione a seguito dell’uscita del dca 357/17 che ha ampliato a 230 posti letto l’offerta sanitaria dell’ospedale del gruppo GVM Care & Research.

Riteniamo che a distanza di due anni dal trasferimento d’azienda l’amministrazione Gvm Care & Research stia mettendo da parte le politiche di welfare aziendale in favore dei Lavoratori e in special modo degli Infermieri che ridotti nei numeri devono garantire comunque l’assistenza ai pazienti con scarso personale di supporto

questo è quanto dichiara il Segretario Confintesa Sanità Privata di Roma e Lazio Anna Rita Amato già RSA all’interno della struttura.

Continua Amato:

Per questo motivo Confintesa Sanità Roma e Lazio ha cercato un dialogo con l’Azienda ospedaliera che, nonostante le nostre molteplici richieste di confronto, ha rifiutato più volte l’incontro.

Questo comportamento di evidente indifferenza ha costretto Confintesa Sanità Roma e Lazio a indire lo stato di agitazione e richiedere – il 1 ottobre – la convocazione della governance dell’azienda in Direzione Territoriale del Lavoro per ottenere il ripristino delle relazioni sindacali all’interno dell’Ospedale.

Si unisce alla denuncia di Amato anche il Segretario Generale di Confintesa Sanità Roma e Lazio, Antonino Gentile, che afferma:

Riteniamo inaccettabile l’’arroganza da parte dell’amministrazione che, nonostante la nostra firma del CCNL applicato in azienda, si ostina a non volerci convocare e ad aprire un confronto fattivo per il benessere dei Lavoratori e degli utenti.

Print Friendly, PDF & Email